Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Presenta il secondo appuntamento, Tommaso Bortolanza del Cineforum Labirinto

KEATON IN JAZZ, SPAZIO AI CORTI

Questa sera una selezione di tre cortometraggi musicati dal vivo


TREVISO - Il secondo appuntamento di Keaton in Jazz, la rassegna cinematografica dedicata al grande Buster Keaton che si svolge ogni primo venerdì del mese a Ca' dei Ricchi, vede per questo secondo appuntamento (di venerdì 7 novembre) la proiezione di una serie di cortometraggi, a testimonianza dell'inesauribile vena creativa del grande maestro del cinema muto. Ci anticipa i contenuti della serata Tommaso Bortolanza del Cineforum Labirinto, organizzatore della rassegna con Tra Treviso Ricerca Arte.
La selezione dei corti, sonorizzati dal vivo dai pianisti Matteo Alfonso e Roberto Durante, darà modo allo spettatore di scoprire alcune tra le opere meno celebri, ma ugualmente geniali, di Keaton, alle prese con buffe vicende ricche di colpi di scena e ingegnosi stratagemmi scenici e narrativi. Ad aprire il trittico sarà Tiro a segno(1920), cortometraggio d’esordio della fortunata coppia Buster Keaton-Eddie Cline, seguito da Lo spaventapasseri (1920), celebre per l’indimenticabile scena iniziale in cui i due protagonisti vivono insieme in una casa arredata con il minimo indispensabile ma piena di incredibili marchingegni che rendono decisamente comoda la loro vita. In chiusura I poliziotti(1922), uno dei corti più divertenti firmati da Keaton, in cui il malcapitato Buster viene scambiato per il colpevole di una violenta esplosione e di conseguenza rocambolescamente rincorso da un numero spropositato di poliziotti che cercano di agguantarlo senza successo.
Venerdì 5 dicembre la breve ma intensa rassegna dedicata a Buster Keaton si concluderà con un eccezionale capolavoro del cinema muto, The cameraman del 1928.

Sopra il link dell' intervista di Alessandra Ghizzo a Tommaso Bortolanza.