Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incontro pubblico con Luigi Di Maio, Roberto Fico e l'europarlamentare David Borrelli

#INVIDEOVERITAS: M5S CONTRO LA "DISINFORMAZIONE" DEI MEDIA

Filo conduttore la "disinformazione" con notizie inesatte e distorte


TREVISO
- "Parlamento e informazione: verità o manipolazione?". "Canone Rai: sono soldi ben spesi?". “Ce lo chiede l’Europa!”…è sempre così?". Sono stati questi i temi “caldi” della serata organizzata dal M5S di Treviso che ha visto la straordinaria partecipazione di Luigi Di Maio, Vicepresidente della Camera dei Deputati, di Roberto Fico, Presidente della Commissione Parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, e di David Borrelli, Presidente del Gruppo Europeo EFDD, con la moderazione di Lucia Giugliano. Il filo conduttore degli interventi dei relatori è stato il tema della disinformazione nella sua accezione più ampia, ossia intesa come diffusione intenzionale di informazioni inesatte e distorte e come omissione di informazione. Un processo che riguarda, secondo il Movimento 5 Stelle, sia l’informativa inerente le attività del Parlamento italiano sia quella inerente il Parlamento europeo. E per i pentastellati si riscontra su vari mass media, compresa la Rai, in aperto contrasto col suo ruolo istituzionale di informazione “super partes”, data la natura di servizio pubblico radiotelevisivo che, come riportato nell’art. 3 del Testo Unico della Radiotelevisione, dovrebbe portare al “rafforzamento dell’imparzialità dell’informazione e del pluralismo”.
"Visto lo stato dell’informazione nel nostro Paese - si legge nel blog della sezione trevigiana del M5S - occorre chiedersi: cosa percepiscono i cittadini delle decisioni parlamentari italiane e europee? La gente sa dove e come si stanno realmente prendendo le decisioni politiche sul futuro di questo Paese? E la RAI, finanziata con soldi pubblici, come svolge il ruolo di servizio pubblico a tutela della libertà di espressione e di apertura alle diverse opinioni e tendenze politiche, sociali e religiose?".
I relatori hanno provato a dare risposta a questi quesiti e ad altri sull’argomento, partendo dall’esperienza diretta vissuta nei rispettivi ruoli istituzionali al Parlamento Italiano e Europeo e all’interno della Commissione di Vigilanza RAI.