Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La donna, rintracciata dai carabinieri, è stata denunciata per omissione di soccorso

URTA UN PEDONE E NON SI FERMA: NEI GUAI UNA 30ENNE DI MARENO

Vittima un 50enne di Udine che camminava in via Nazionale a San Fior


SAN FIOR – (gp) Mentre guidava la sua Lancia Y, una 30enne di Mareno di Piave ha urtato un pedone che camminava a bordo strada lungo via Nazionale a San Fior. L’uomo, un 50enne di Udine, pur trovandosi sul ciglio della strada, è stato toccato dallo specchietto laterale destro della vettura che, tra l’altro, si è staccato ed è caduto a terra: un urto non violento ma capace di procurare al malcapitato delle lievi lesioni per la botta subita. Alcuni operai di una fabbrica lì vicino hanno assistito all’investimento, comunque non grave, notando perfettamente che la donna alla guida del veicolo non si è fermata, nemmeno per recuperare lo specchietto rotto. Sono stati loro, con l'aiuto di alcuni colleghi, a mettere sulla buona strada i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Conegliano, intervenuti subito dopo. Dalle testimonianze raccolte infatti sono stati ricavati i tre numeri della targa e, tramite la descrizione dei veicolo e l’incrocio delle possibilità, è stato possibile risalire all’identità dell’automobilista che aveva buttato a terra il pedone senza fermarsi. Una volta rintracciata e messo a confronto lo specchietto, che combaciava perfettamente su quel mezzo, la 30enne è stata denunciata a piede libero per omissione di soccorso e fuga da incidente stradale con danno alle persone.