Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ludopatia: depositata una mozione dai consiglieri Mario Conte e Riccardo Barbisan

ORARI LIMITATI PER LE SLOT E SANZIONI PER CHI NON LI RISPETTA

La richiesta ricalca l'ordinanza firmata dal sindaco di Padova Bitonci


TREVISO – (gp) Ricalcando l'ordinanza già firmata dal sindaco di Padova Massimo Bitonci, i consiglieri comunali della Lega Nord a Treviso, Mario Conte e Riccardo Barbisan, hanno presentato una mozione contro il gioco d'azzardo e la ludopatia chiedendo al sindaco Giovanni Manildo di limitare gli orari in cui i cittadini possono giocare alle slot machine. “Assistiamo ormai da anni al proliferare di sale slot in tutto il territorio nazionale e nella nostra città – scrivono i due consiglieri d'opposizione - Guardiamo a questo fenomeno con particolare attenzione visto che molti cittadini trevigiani, anche minori, si avvicinano con preoccupante facilità al gioco d’azzardo. Sappiamo che non è possibile per un’amministrazione comunale poter scegliere quali attività economiche ospitare e quali no; sappiamo però anche che da parte del Sindaco è possibile regolarne gli orari e, in parte, la loro dislocazione nel territorio. Per questo chiediamo, con la mozione che abbiamo depositato, la chiusura delle sale slot alle ore 22 e la loro apertura non prima delle 10.00 e che tale imposizione sia fatta rispettare attraverso l’applicazione di una sanzione amministrativa di 50 euro”. Come detto la mozione ricalca quella del sindaco di Padova Bitonci. In sostanza si chiede che le sale giochi possano rimanere aperte solo dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Orari che dovranno essere rispettati tutti i giorni della settimana, festivi compresi, e nei locali dovranno essere esposti anche dei chiari cartelli contro la ludopatia. La mozione prevede anche che per chi non dovesse rispettare un'eventuale ordinanza vengano applicate sanzioni amministrative da un minimo di 50 a un massimo di 500 euro e, in caso di recidiva, la sospensione dell’attività fino a 7 giorni.