Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Maltempo, domani nuovo allarme e vertice in Prefettura con i sindaci

ALLAGAMENTI: I SINDACI SCRIVONO ALL'ENEL PER AVERE CHIARIMENTI

Innalzamento sospetto della portata del Piave, dighe nel mirino


PONTE DI PIAVE - All'indomani degli allagamenti che hanno interessato le zone golenali dei Comuni di Ponte di Piave, Salgareda, Breda di Piave, Zenson di Piave e San Biagio di Callalta, i sindaci hanno preso carta e penna e hanno chiesto chiarimenti all'Enel sulla gestione del rilascio delle acque dalle dighe che stanno a monte. "Nella giornata del 5 novembre - si legge nella nota - si è verificato un improvviso innalzamento del livello del Piave, che ha visto la portata del fiume passare (nel giro di poche ore) da 200 mc/s a 1120 mc/s [...] e l'elevato livello idrometrico raggiunto nei giorni successivi non trova, a nostro parere, sufficienti spiegazioni correlabili alle sole quantità di pioggia dell'evento metereologico annunciato dai tecnici Arpav“. Il sindaco di Ponte di Piave, Paola Roma, primo firmatario della missiva, spiega che «intendiamo chiarire le cause che hanno portato agli allagamenti e la conseguente evacuazione delle famiglie. Oltre al fango da spalare, ora resta l'allerta per la preannunciata nuova ondata di maltempo prevista fra domani e mercoledì: non vogliamo si ripeta quanto visto la scorsa settimana e sarebbe opportuno attuare una responsabile ed intelligente azione di svasamento delle dighe in gestione all'Enel a Busche e Falzè». L'appello dei sindaci ha avuto risposta quasi immediata. Domani infatti presso la Prefettura di Treviso, alle ore 11, i sindaci dell'area golenale del Piave incontreranno i vertici di Enel.

Ascolta l'audio con le dichiarazioni del sindaco Paola Roma.