Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Maltempo, domani nuovo allarme e vertice in Prefettura con i sindaci

ALLAGAMENTI: I SINDACI SCRIVONO ALL'ENEL PER AVERE CHIARIMENTI

Innalzamento sospetto della portata del Piave, dighe nel mirino


PONTE DI PIAVE - All'indomani degli allagamenti che hanno interessato le zone golenali dei Comuni di Ponte di Piave, Salgareda, Breda di Piave, Zenson di Piave e San Biagio di Callalta, i sindaci hanno preso carta e penna e hanno chiesto chiarimenti all'Enel sulla gestione del rilascio delle acque dalle dighe che stanno a monte. "Nella giornata del 5 novembre - si legge nella nota - si è verificato un improvviso innalzamento del livello del Piave, che ha visto la portata del fiume passare (nel giro di poche ore) da 200 mc/s a 1120 mc/s [...] e l'elevato livello idrometrico raggiunto nei giorni successivi non trova, a nostro parere, sufficienti spiegazioni correlabili alle sole quantità di pioggia dell'evento metereologico annunciato dai tecnici Arpav“. Il sindaco di Ponte di Piave, Paola Roma, primo firmatario della missiva, spiega che «intendiamo chiarire le cause che hanno portato agli allagamenti e la conseguente evacuazione delle famiglie. Oltre al fango da spalare, ora resta l'allerta per la preannunciata nuova ondata di maltempo prevista fra domani e mercoledì: non vogliamo si ripeta quanto visto la scorsa settimana e sarebbe opportuno attuare una responsabile ed intelligente azione di svasamento delle dighe in gestione all'Enel a Busche e Falzè». L'appello dei sindaci ha avuto risposta quasi immediata. Domani infatti presso la Prefettura di Treviso, alle ore 11, i sindaci dell'area golenale del Piave incontreranno i vertici di Enel.

Ascolta l'audio con le dichiarazioni del sindaco Paola Roma.