Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Indagine della squadra mobile, coinvolto il titolare di un locale della movida

AGENTE PUBBLICITARIO ARRESTATO: ERA IL PUSHER DELLA TREVISO-BENE

Simone Cadamuro, 41 anni, finisce in cella per spaccio di cocaina


TREVISO - Spacciava cocaina in bar e discoteche di Treviso a clienti facoltosi come imprenditori ed altri professionisti della così detta "Treviso bene". A finire in manette un noto agente pubblicitario di 41 anni, Simone Cadamuro. L'uomo si trova ora nel carcere di Santa Bona: sono una quindicina i clienti del pusher accertati dagli investigatori della squadra mobile con decine di cessioni di droga accertate negli ultimi due anni. Perquisita dalla polizia la sua abitazione ed un locale fuori mura in cui il 41enne solitamente incontrava i suoi clienti, con la complicità del proprietario, anche lui finito segnalato alla Procura. L'esercente, secondo gli investigatori, avrebbe presentato al pusher in più occasioni alcuni acquirenti; la perquisizione del locale e della sua abitazione ha però dato esito negativo. Altri clienti avrebbero conosciuto Simone Cadamuro in occasione di normali incontri lavorativi, legati al suo impiego come agente pubblicitario.
Il dirigente della squadra mobile di Treviso, Enrico Biasutti