Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inflitti due anni, due mesi e venti giorni a Federico Furlan, 39enne di Oderzo

AUTO RUBATA: CONDANNATO UNO DEI RAPINATORI DELLA GIOIELLERIA

A dicembre verrÓ processato per il colpo alla Michieletto di Motta


TREVISO – (gp) Tra qualche settimana sarà chiamato a rispondere di un reato molto più grave: rapina. Secondo l'accusa sarebbe stato infatti uno dei tre componenti della banda che assaltò la gioielleria Michieletto di via Argine a Motta di Livenza, razziata lo scorso 30 gennaio. Un colpo che fruttò la bellezza di 300 mila euro tra orologi e gioielli. Ma Federico Furlan, 39enne di Oderzo attualmente rinchiuso nel carcere di Treviso, in attesa di essere giudicato con rito abbreviato per quei fatti, ha rimediato nel frattempo una condanna per un furto d'auto. Il giudice, Piera De Stefani, limando le richieste del pm che aveva ipotizzato una pena finale di tre anni e sei mesi, ha escluso le circostanze aggravanti e condannato il 39enne a due anni, due mesi e venti giorni di reclusione e al pagamento di mille euro di multa. A incastrarlo alle proprie responsabilità è stato un carabinieri il quale ha riferito di averlo visto a Treviso al volante di una Punto. La stessa auto ritrovata poco dopo e risultata essere stata rubata a una donna che l'aveva lasciata parcheggiata in strada e ne aveva denunciato il furto. Le indagini successive avrebbero permesso di identificare Furlan come l'autore del furto, spedendolo a processo.