Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista all'autrice e interprete, Marika Tesser di Teatro Capovolto

A TEATRO LA STORIA DELLA FOTOGRAFA TINA MODOTTI

"Della passione di Tina" venerdì 14 novembre a Carbonera


CARBONERA - (ag) E' una figura complessa quella di Tina Modotti. Bellissima e seducente, la fotografa originaria di Udine, attivista politica nel Messico della prima metà del '900, fece della sua arte uno strumento al servizio del suo impegno politico, ma cadde quasi nell'oblio quando morì, nel 1944, in circostanza misteriose. A far luce sulla sua dimensione artistica è lo spettacolo “Della passione di Tina”, scritto e interpretato da Marika Tesser, prodotto da Teatro Capovolto, in scena questa sera, ore 20.30, in Sala Aldo Moro, a Carbonera per la rassegna Novembre Rosa Carbonera.
Fin dal suo primo ingresso in Messico, accanto al fotografo americano Edward Weston del quale era assistente ed amante, Tina Modotti entrò in contatto con il circolo di artisti e rivoluzionari vicini al partito comunista. Quando successivamente decise di tornare e stabilirsi in America latina, intrattenne una fitta corrispondenza con il suo affezionato maestro, a cui confidò ogni sorta di paura e difficoltà del suo percorso di fotografa. Testimone attraverso il suo obiettivo della realtà che la circondava, rifiutava di considerare la fotografia alla stregua dell'arte. “Il mito che da sempre la circonda, innalzandola o calpestandola, - spiega Marika Tesser - ha impedito per molti decenni di mostrare le sue più profonde qualità artistiche e umane, contribuendo ad infittire quel velo di mistero di cui è pregna la sua storia. Questo monologo la mostra in una dimensione quasi indefinita, astratta, in un'idea di camera oscura in cui si sviluppano sogni, paure, fantasie e riflessioni di una donna profonda, vibrante e intensamente viva.”
Al termine dell'intervista di Alessandra Ghizzo, è possibile ascoltare due estratti dello spettacolo interpretati da Marika Tesser.