Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Vedelago, un incubo durato oltre due ore, ora è caccia aperta ai malviventi

LA MAMMA DEL PICCOLO GIULIO: "SPERO NON RICORDI NULLA"

Il bimbo e il mezzo ritrovati dai carabinieri a San Marco di Resana


VEDELAGO - Sconcertante episodio venerdì sera, poco dopo le 19.30, a Vedelago, in via Marconi. Una donna, Alice Lanaro, è stata derubata dalla propria vettura, un Touran nero che aveva posteggiato di fronte alla gelateria "Il re del gelato" con il motore acceso: a bordo del mezzo era presente anche il figlioletto di due mesi, Giulio. I malviventi, ignari della presenza del neonato all'interno della vettura, sono saliti a bordo del mezzo e sono poi scappati in direzione di Istrana. Nella zona i carabinieri di Castelfranco sono stati a lungo impegnati in pattugliamenti a tutto campo anche con l'ausilio di un elicottero. In particolare le ricerche si erano concentrate nella zona di Cavasagra. La vicenda ha avuto un epilogo lieto poco dopo le 21.10. L'auto rubata, con a bordo il piccolo, è stata ritrovata poco dopo dai militari in località San Marco di Resana, in via Siese a pochi passi dall'area del "bosco del pettirosso". I ladri hanno suonato al campanello di una residente annunciando la presenza del bambino in auto e poi si sono dileguati a piedi. Il bimbo sta fortunatamente bene ma è stato precauzionalmente trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Castelfranco e quindi ricoverato presso il reparto di pediatria. Ora i carabinieri stanno dando in queste ore la caccia ai due malviventi che si sono resi protagonisti di questa incredibile vicenda.

La mamma: "Per fortuna hanno avuto
il buon senso di lasciare il bambino"

"E' stata una grande paura perchè vedere la tua macchina che sparisce con un bambino di due mesi non è proprio il massimo -racconta la mamma del piccolo Giulio, Alice Lanaro- il bimbo è piccolo quindi la paura che te lo portino via è grande. Di sicuro non bisogna mai lasciare un secondo il proprio bambino in macchina, tantomeno con le chiavi inserite quando non si è in auto perchè in un attimo potresti non trovare più niente". La speranza è che presto i malviventi vengano arrestati. "Per fortuna hanno avuto il buon senso di lasciare comunque il bambino, di non fargli niente e fare in modo venisse subito riportato alla sua famiglia -continua Alice- Giulio ora sta bene, sicuramente ha pianto tanto, lo avevo lasciato in macchina proprio perchè piangeva e quindi sicuramente dopo si è addormentato. Quando si è risvegliato ha visto me; spero non ricordi. Per fortuna ora tutto è finito".