Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Episodio sconcertante alle 13.30, coinvolti 40 giovani, choc su Facebook

STUDENTI AGGREDISCONO AUTISTA DEL BUS

Spintoni, calci e pugni, paura tra i passanti, sul posto la polizia


TREVISO - Selvaggia aggressione a calci, pugni e spintoni di un gruppo formato da una quarantina di studenti ai danni di un autista dell'autobus della Mom, Luca Dal Corso. L'episodio è avvenuto poco dopo le 13.30 di oggi in via Roma a Treviso ed è stato immortalato da un video che è comparso su Facebook. Sul posto sono giunte le volanti della polizia che stanno cercando di fare maggiore luce su quanto avvenuto. L'autista, sceso dal suo mezzo è stato sottoposto ad un vero e proprio accerchiamento da parte dei giovani studenti: a far divampare lo scontro sarebbero stati due stranieri in possesso di un biglietto non valido per quel tipo di corsa. Indagini sono attualmente in corso per identificare i responsabili.

Sartor, presidente di Mom: "Episodio da condannare"

“Sicuramente è un episodio da condannare, l'ennesimo che si ripete a distanza di qualche mese. Noi da più tempo abbiamo segnalato alle autorità competenti questa situazione di degrado che comunque si protrae ancora. La vicenda è molto triste: noi come azienda siamo impegnati ad investire per dare qualità all'utente, per dare una garanzia, però siamo impotenti rispetto ad un avvenimento come questo”. A parlare è il presidente di Mom, Giulio Sartor, sconcertato dopo aver visto il filmato, finito su Facebook, dell'aggressione subita da un autista da parte di un gruppo di giovani, italiani e stranieri, che hanno accerchiato, preso a pugni e spintonato il malcapitato di turno, Luca Dal Corso. Un clima da corrida. “Non abbiamo ancora un quadro preciso di quanto è avvenuto -spiega Sartor- ma da quanto si vede nel video si evince che è nato un battibecco tra l'autista e due personaggi, l'autista è sceso per identificarli ed è stato accerchiato da una quarantina di persone e poi è stato picchiato”. “Purtroppo non è la prima volta che accade, abbiamo fatto presente che quella è una zona un po' particolare, chi cura l'ordine pubblico deve intervenire -dice sconsolato Giacomo Colladon, direttore di Mom- è un fatto che preoccupa fortemente l'azienda che è responsabile del personale. Tra poco metteremo, lungo via LungoSile Mattei, sei telecamere per tutelare i lavoratori ed il patrimonio nell'azienda”.

Giovanni Manildo: "Fatto intollerabile"

"Oggi ho visto il video di quanto e' successo in Via Roma -dichiara il sindaco Manildo su Facebook- ed e' intollerabile. Insieme al Vice sindaco abbiamo incontrato l'autista e gli abbiamo manifestato la nostra solidarietà e vicinanza ed il nostro impegno perché episodi così non succedano più. Abbiamo parlato con i negozianti di Via Roma per garantire il nostro impegno: installeremo nuove telecamere, con la questura vogliamo aumentare le pattuglie miste polizia municipale -polizia dello stato, con MOM oltre ad installare una telecamera nella stazione dobbiamo lavorare per aumentare sicurezza e controlli. Dobbiamo poi aumentare nelle scuole un'educazione civica fondamentale, il Comune con i vigili ha già adottato un programma di sicurezza ed educazione civica con le scuole , ma per le scuole superiori dobbiamo parlare con la Provincia e lavorare insieme, lo faremo già da Lunedì. Sono cose intollerabili: dobbiamo agire su più piani e impegnarci in tanti su più fronti. Il nostro impegno c'è".