Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Episodio sconcertante alle 13.30, coinvolti 40 giovani, choc su Facebook

STUDENTI AGGREDISCONO AUTISTA DEL BUS

Spintoni, calci e pugni, paura tra i passanti, sul posto la polizia


TREVISO - Selvaggia aggressione a calci, pugni e spintoni di un gruppo formato da una quarantina di studenti ai danni di un autista dell'autobus della Mom, Luca Dal Corso. L'episodio è avvenuto poco dopo le 13.30 di oggi in via Roma a Treviso ed è stato immortalato da un video che è comparso su Facebook. Sul posto sono giunte le volanti della polizia che stanno cercando di fare maggiore luce su quanto avvenuto. L'autista, sceso dal suo mezzo è stato sottoposto ad un vero e proprio accerchiamento da parte dei giovani studenti: a far divampare lo scontro sarebbero stati due stranieri in possesso di un biglietto non valido per quel tipo di corsa. Indagini sono attualmente in corso per identificare i responsabili.

Sartor, presidente di Mom: "Episodio da condannare"

“Sicuramente è un episodio da condannare, l'ennesimo che si ripete a distanza di qualche mese. Noi da più tempo abbiamo segnalato alle autorità competenti questa situazione di degrado che comunque si protrae ancora. La vicenda è molto triste: noi come azienda siamo impegnati ad investire per dare qualità all'utente, per dare una garanzia, però siamo impotenti rispetto ad un avvenimento come questo”. A parlare è il presidente di Mom, Giulio Sartor, sconcertato dopo aver visto il filmato, finito su Facebook, dell'aggressione subita da un autista da parte di un gruppo di giovani, italiani e stranieri, che hanno accerchiato, preso a pugni e spintonato il malcapitato di turno, Luca Dal Corso. Un clima da corrida. “Non abbiamo ancora un quadro preciso di quanto è avvenuto -spiega Sartor- ma da quanto si vede nel video si evince che è nato un battibecco tra l'autista e due personaggi, l'autista è sceso per identificarli ed è stato accerchiato da una quarantina di persone e poi è stato picchiato”. “Purtroppo non è la prima volta che accade, abbiamo fatto presente che quella è una zona un po' particolare, chi cura l'ordine pubblico deve intervenire -dice sconsolato Giacomo Colladon, direttore di Mom- è un fatto che preoccupa fortemente l'azienda che è responsabile del personale. Tra poco metteremo, lungo via LungoSile Mattei, sei telecamere per tutelare i lavoratori ed il patrimonio nell'azienda”.

Giovanni Manildo: "Fatto intollerabile"

"Oggi ho visto il video di quanto e' successo in Via Roma -dichiara il sindaco Manildo su Facebook- ed e' intollerabile. Insieme al Vice sindaco abbiamo incontrato l'autista e gli abbiamo manifestato la nostra solidarietà e vicinanza ed il nostro impegno perché episodi così non succedano più. Abbiamo parlato con i negozianti di Via Roma per garantire il nostro impegno: installeremo nuove telecamere, con la questura vogliamo aumentare le pattuglie miste polizia municipale -polizia dello stato, con MOM oltre ad installare una telecamera nella stazione dobbiamo lavorare per aumentare sicurezza e controlli. Dobbiamo poi aumentare nelle scuole un'educazione civica fondamentale, il Comune con i vigili ha già adottato un programma di sicurezza ed educazione civica con le scuole , ma per le scuole superiori dobbiamo parlare con la Provincia e lavorare insieme, lo faremo già da Lunedì. Sono cose intollerabili: dobbiamo agire su più piani e impegnarci in tanti su più fronti. Il nostro impegno c'è".