Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sotto accusa il 38enne Osaro Igbinigie e la 33enne Belssing Igbinedion

RAPINA IN FERRAMENTA: AL VIA IL PROCESSO A DUE NIGERIANI

Malmenato il proprietario dell'Emporio delle chiavi di Mogliano Veneto



MOGLIANO VENETO
– (gp) Avevano malmenato il proprietario di una ferramenta a Mogliano Veneto prima di scappare con il denaro contenuto nella cassa e altro materiale in vendita nel negozio. A distanza di due anni dai fatti, è iniziato il processo a carico di due cittadini nigeriani finiti davanti ai giudici del tribunale di Treviso per rispondere del reato di rapina in concorso.

Si tratta del 38enne Osaro Igbinigie e della 33enne Blessing Igbinedion, entrambi residenti a Mogliano Veneto e difesi dall'avvocato padovano Cristina Cortese. I due, che dovranno tornare in aula a fine marzo, secondo la Procura di Treviso sono i responsabili del raid, datato 9 novembre 2012, all'Emporio delle chiavi di via Matteotti.

Stando alla denuncia sporta dal proprietario dell'esercizio commerciale, gli imputati avrebbero comprato un telecomando per un valore di 31 euro il 7 novembre. Il giorno successivo, paventando un malfunzionamento dell'apparecchio, si sarebbero ripresentati nel negozio per farselo sostituire. Fu a quel punto che la situazione degenerò: i due sarebbero andati dietro il bancone e mentre la ragazza teneva ferma il proprietario, il ragazzo lo avrebbe preso a calci e pugni fino a farlo cadere a terra.

Poi si sarebbero impossessati dei 120 euro contenuti nella cassa, di un asse da stiro, di una stufa elettrica e di uno stendino prima di darsi alla fuga. Alla vittima non restò altro da fare che chiamare i carabinieri i quali, dopo oltre un mese di indagini, riuscirono a risalire ai due presunti autori della rapina.