Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Depositato il ricorso in appello contro la condanna di primo grado a 30 anni di carcere

ANZIANI RAPINATI: IN QUATTRO VOGLIONO LO SCONTO DI PENA

Le vittime: Bruna Colusso in via Boiago e Aldo Basso a Santrovaso


Bruna Colusso, l'84enne rapinata in via Boiago
TREVISO
– (gp) Dopo la stangata rimediata in primo grado, tutti chiedono uno sconto di pena. E' stato infatti depositato il ricorso in appello (udienza fissata a fine gennaio) da parte dei quattro imputati ritenuti responsabili della rapina di via Boiago a San Giuseppe del 28 agosto 2013 ai danni della 74enne Bruna Colusso e di quella del 25 agosto 2013 ai danni di Aldo Basso, 67enne ex meccanico dell'Actv residente a San Trovaso di Preganziol.

Il gup Angelo Mascolo, raddoppiando le richieste del pm Gabriella Cama, aveva condannato con rito abbreviato a 12 anni di reclusione il nomade 26enne Tommaso Marinkovic (considerato il capo della banda), 8 anni al 25enne romeno Gabriel Emanuel Farcas, 6 anni all'altro nomade di 29 anni Branko Durdevic e 4 anni, 5 mesi e 10 giorni al 18enne croato Radoslav Kostic, l'unico dei quattro ad aver collaborato con la giustizia permettendo alla Squadra Mobile di arrestare i due complici che si erano dati alla latitanza.

Il ricorso in appello parte proprio da quest'ultimo, difeso dall'avvocato Alessandra Nava: secondo la difesa, proprio in virtù della collaborazione con la giustizia, la pena andrebbe rimodulata. Diversa invece la posizione degli altri imputati: Gabriel Emanuel Farcas, difeso dall'avvocato Stefano Antoniazzi, Branko Durdevic e Tommaso Marinkovic, i due nomadi di 29 e 26 anni difesi entrambi dall'avvocato Francesco Murgia, hanno basato il ricorso entrando nel merito della sentenza negando, a vario titolo, di essere gli autori dei due colpi.

Ai quattro veniva inizialmente contestata anche un'altra rapina, quella ai danni di Ada Biscaro, l'84enne di Paese che si trovò faccia a faccia con i ladri il 27 agosto 2013 e che, dopo non essersi mai ripresa del tutto da quel fatto, venne a mancare nella notte tra il 28 e il 29 dicembre. Per gli inquirenti non c'erano sufficienti elementi per poter contestare loro anche questo colpo.