Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verso il processo per lesioni colpose gravi i medici Giuseppe Rizzotto e Luigi Rui

AVVOCATO IN COMA: CHIUSE LE INDAGINI SUL CASO DANIELE BELLOT

Primario e specialista eseguirono un intervento di routine al legale



VITTORIO VENETO
– (gp) Si avviano verso il processo per il reato di lesioni colpose gravi i due medici che operarono l'avvocato Daniele Bellot, il noto penalista vittoriese di 57 anni che a seguito di quell'intervento finì in coma.

Il pm Massimo De Bortoli, ricevuti i risultati della perizia del medico legale Antonello Cirnelli che aveva il compito di capire cosa fosse effettivamente successo nella sala operatoria del reparto di Otorinolaringoiatria dell'ospedale Costa di Vittorio Veneto, ha infatti chiuso le indagini e nei prossimi giorni formalizzaerà le accuse e chiederà il rinvio a giudizio per il primario Giuseppe Rizzotto e per lo specialista Luigi Rui.

La terza persona facente parte dell'equipe medica al momento dell'operazione sarebbe invece risultata estranea a qualsiasi coinvolgimento: il pm infatti chiederà che la sua posizione venga archiviata.

Dopo essere stato sottoposto a un i
ntervento chirurgico di routine al naso in day hospital, il quadro clinico dell'avvocato Bellot era precipitato tanto da rendere necessario il trasferimento all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Le sue condizioni, stando quanto riferiscono amici e familiari, sono in continuo miglioramento anche se servirà del tempo per poter tornare alla normalità.

Sono stati proprio i familiari a far scattare l'inchiesta della Procura di Treviso: assistiti dagli avvocati Anna Tomasi ed Esmeralda Di Risio, la compagna e la sorella dell'avvocato Bellot avevano presentato un esposto per capire cosa fosse andato storto.