Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una telefonata al centralino alle 11.55 annunciava la presenza di un ordigno

NUOVO ALLARME BOMBA IN TRIBUNALE: È LA SESTA VOLTA NEL 2014

Attività sospese per 45 minuti: a dicembre parte il meta detector


TREVISO – (gp) Per la sesta volta dall'inizio dell'anno (la terza in appena due mesi) il Tribunale di Treviso è stato fatto evacuare per un allarme bomba. Una telefonata anonima è giunta al centralino del palazzo di giustizia di via Verdi alle 11.55. Poco dopo la stessa voce ha annunciato la presenza di un ordigno in tribunale chiamando la sede di Antenna Tre Nordest a San Biagio di Callalta. Immediato è scattato l'allarme (installato da qualche mese) e sono state fatte uscire dall'edificio tutte le persone presenti, dai cancellieri ai magistrati, dagli avvocati ai normali utenti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri i quali, dopo aver controllato tutti i piani del tribunale, hanno fatto cessare l'allarme facendo riprendere le attività dopo appena tre quarti d'ora. Tra qualche settimana, come promesso dal presidente del tribunale Aurelio Gatto, verranno innalzate le misure di sicurezza ed entrerà in funzione il metal detector: a sorvegliarlo, in due turni, saranno la Polizia Locale e la Polizia Provinciale.