Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Straordinaria prova di orgoglio dei Leoni, che pareggiano nel finale

BENETTON - LEINSTER 24 - 24 A MONIGO VINCE LO SPETTACOLO

Tre punti a testa al termine di una gara emozionante e tiratissima


TREVISO - La partita più spettacolare dell'anno regala 3 punti a testa ed un pareggio di rincorse e grandi emozioni tra Benetton Treviso e Leinster.
Parte male la partita per i Leoni che subiscono un paio di break già all'inizio e al 4' capitolano con la meta di Fanning. Azione alla chiusa da mischia ai 5 metri, numero pareggiato e palla trasmessa alla potente ala irlandese che schiaccia in bandierina.
La replica, tuttavia, non tarda ad arrivare ed è una splendida azione.
Treviso approfitta di un brutto calcio di liberazione di Kearney per giocare una rimessa nei ventidue avversari. Giocata veloce con un ottimo inserimento di Sam Christie e con il sostegno rapidissimo di Davide Giazzon. Joe Carlisle tiene una palla difficile e serve Andrea Pratichetti che sceglie perfettamente il timing d'inserimento, resiste all'avversario diretto e schiaccia in meta. Jayden Hayward trasforma per il vantaggio 7-5.
Il Benetton è motivato e gioca la miglior partita della stagione sinora.
Incredibile il numero di Alberto Lucchese al 25'. Il mediano di mischia si avvede che il pallone è uscito da una mischia per Leinster, la ruba da sotto gli occhi a McGrath e serve subito Dean Budd. Per il terza linea neozelandese non poteva esserci rientro migliore: meta e 12-5. Leinster è grande squadra e sfrutta anche le incertezze arbitrali, con un passaggio in avanti non ravvisato che da il la a due break di Kirchner e poi di Conan, che serve infine Kearney per la meta. Si va al riposo sul 12-10.
La ripresa si apre ancora una volta male per il XV della Marca. Praticamente al primo pallone, Joe Carlisle si fa intercettare il calcio dal neoentrato tallonatore Byrne che è anche fortunato sul rimbalzo e deve solo correre verso la linea.
Jayden Hayward non riesce ad approfittare poco dopo di un tenuto evidenziato da Leo Auva'a, colpendo il palo da circa 40 metri.  Proprio quando sembra che la fortuna stia voltando le spalle al Benetton, arriva l'azione che non ti aspetti, con Gopperth che stavolta viene stoppato da Marco Barbini. Palla che si impenna ed il terza linea patavino può recuperare e schiacciare in meta per il pareggio, che diventa nuovo vantaggio con la trasformazione di Jayden Hayward.  Leinster è veemente nel finale e prima di entrare negli ultimi dieci di gara, arriva la seconda marcatura di Fanning ed il conseguente punto di bonus. Ma il bonus lo prende anche il Benetton che pareggia a 7' dalla fine con un'ottima azione di Jayden Hayward che fissa e passa al man of the match Davide Giazzon che vola in meta.  Nel finale, Gopperth spaventa Monigo con un drop fantasma del passato, ma stavolta è fuori: finisce 24-24.
BENETTON TREVISO-LEINSTER 24-24
BENETTON TREVISO: Hayward; Pratichetti, Bacchin, Christie, Nitoglia; Carlisle, Lucchese; Luamanu (st 19' Auva'a), Budd, Barbini (st 22' Swanepoel); Van Zyl (st 22' Fuser), Vallejos; Harden (st 33' Acosta), Giazzon, Zanusso. A disp.: Kudin, Novak, Trevisan, Ambrosini. All. Casellato.
LEINSTER: Kirchner (st 12' Macken); Fanning, Fitzgerald, Reid, Kearney; Gopperth, McGrath (st 11' Boss); Conan, Murphy (st 12' Ryan), McLaughlin (st 22' Marshall); Douglas, Denton; Furlong (st 29' Hagan), Strauss (pt 39' Byrne), Bent. A disp.: Dooley, Marsh. All. O'Connor.
MARCATORI: pt 4' Fanning meta; 14' Pratichetti meta tr. Hayward; 25' Budd meta; 28' Kearney meta; st 2' Byrne meta tr. Gopperth; 11' Barbini meta tr. Hayward; 29' Fanning meta tr. Gopperth; 33' Giazzon meta.
ARBITRO: Paterson della Federazione Scozzese.
NOTE: pt 12-10; spettatori: 2851; Guinness PRO12 man of the match: Davide Giazzon (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso 2/6 (Hayward 2/6), Leinster 2/4 (Gopperth 2/4); punti in classifica: Benetton Treviso 3, Leinster 3.