Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Indaga la polizia, i malviventi sarebbero asiatici, usata una pistola vera

RAPINA AL MARKET, IL FIGLIO DELLA TITOLARE SCACCIA I BANDITI

Terrore al negozio cinese Jalefu di via Oriani, bottino di 4mila euro


TREVISO - Rapinato domenica sera, verso le 19.30, il market cinese "Jalafu" di via Oriani a Treviso. Ad entrare in azione due malviventi a volto scoperto, di cui uno armato con una pistola che è stata utilizzata per minacciare la titolare, una 43enne cinese. Il malvivente armato ha puntato la pistola alla pancia della donna, tentando così di costringerla a consegnare l'incasso giornaliero che teneva in tasca, circa 4mila euro. La donna è riuscita a reagire, disarmando il bandito, e ne è nata una violentissima collutazione a calci e pugni tra lei ed uno dei malviventi che è riuscito tuttavia a derubarla del denaro. Ad intervenire in suo soccorso è stato il figlio 18enne, Jong Zhou che non è riuscito però a bloccare la fuga dei banditi. Entrambi i rapinatori, ha raccontato il ragazzo, erano di origine asiatica. Sul posto sono intervenute le volanti della polizia che hanno posto sotto sequestro l'arma, una pistola funzionante con alcuni colpi presenti nel caricatore, un telefono cellulare ed una scarpa di proprietà di uno dei banditi. Nelle prossime ore i malviventi potrebbero essere identificati.
Il 18enne Jong Zhou indica il luogo dell'aggressione