Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sotto accusa per il reato di omicidio colposo un 41enne di Casale sul Sile

TRAVOLTA E UCCISA SULLE STRISCE PEDONALI: 11 MESI ALL'INVESTITORE

Vittima la 77enne Emilia Busetto, residente a Oriago di Mira



CASALE SUL SILE
– (gp) E' terminato con un patteggiamento a 11 mesi di reclusione, con sospensione condizionale della pena, e la sospensione per due anni della patente di giuda, il procedimento penale per la morte di Emilia Busetto, la 77enne di Oriago di Mira travolta sulle strisce pedonali a Casale sul Sile e deceduta dopo due giorni di agonia all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Di fronte al gup Umberto Donà, era chiamato a rispondere del reato di omicidio colposo un 41enne di Casale sul Sile.

I fatti risalgono al 4 ottobre dello scorso anno. L'anziana, che soltanto due mesi prima aveva perso il marito, era andata a trovare la figlia a Casale sul Sile. Verso le 19, Emilia Busetto era andata a prendere il nipote all'allenamento di calcio. La signora e il ragazzino stavano attraversato sulle strisce pedonali in via Belvedere, proprio di fronte alla caserma dei carabinieri, quando sopraggiunse la Mercedes 200 guidata dal 41enne, che centrò in pieno l'anziana.

Miracolato invece il nipote che si trovava leggermente distanziato rispetto alla nonna. Era stato proprio il ragazzino sconvolto a dare per primo l'allarme ai genitori. Emilia Busetto, le cui condizioni vennero stabilizzate sul posto, venne trasferita d'urgenza all'ospedale Ca' Foncello di Treviso e venne ricoverata in condizioni disperate nel reparto di terapia intensiva. Nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, la 77enne morì due giorni più tardi.