Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO "Per anni Ca' Sugana ha mantenuto l'utenza, nonostante l'edificio chiuso"

IL CENTRO SOCIALE DJANGO PAGA LA BOLLETTA PER L'EX CASERMA PIAVE

Versamento di cento euro al Comune per le spese della corrente


TREVISO - Il centro sociale Django paga le bollette. Il collettivo Ztl Wake Up ha effettuato un versamento di cento euro a favore del Comune per le spese della corrente dell'ex caserma Piave, occupata da un mese. Una risposta, dicono gli attivisti, alle accuse di scroccare l'elettricità. Peraltro, fa notare Nicola Vendraminetto, uno dei portavoce del gruppo, l'impianto elettrico del complesso, così come le altre utenze, sono sempre stati attivi: “Noi non abbiamo scassinato alcuna centralina, ci siamo limitati a premere l'interruttore e accendere la luce. Semmai è l'amministrazione che per anni ha pagato l'allacciamento nonostante la caserma fosse inutilizzata”. I rappresentanti del collettivo ribattono anche agli esponenti leghisti: “Non accettiamo lezioni da loro, pensino ai diamanti in Tanzania e alle mutande verdi di Cota”.
Sono ormai trenta giorni che il collettivo si è installato nello stabile dietro il teatro Eden: mentre proseguono i lavori per la sistemazione di un dormitorio con nove posti letto per senzatetto e per attrezzare una palestra e una sala polifunzionale, anche Ztl non trascura di celebrare il centenario della Grande guerra: in uno dei locali è stata allestita una piccola esposizione di vignette satiriche di Giuseppe Scalarini, disegnatore dell'Avanti, pacifista e poi antifascista. L'accesso avviene percorrendo una sorta di tunnel, che riproduce i camminamenti claustrofobici delle trincee e si conclude con l'impressionante “scultura” di un soldato- sentinella, creato interamente con scarti ferrosi raccolti sul posto da Giovanni Teano, uno dei giovani del collettivo.
La precedente occupazione più lunga, all'ex Telecom, è durata un mese e un giorno. Vendraminetto ribadisce l'intenzione di rendere stabile la permanenza: “Fino ad un mese fa questo posto era una discarica. Se il Comune ha qualcosa di meglio da mettere sul piatto ben venga, altrimenti è un problema loro”.