Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appena venerdý scorso il palazzo di giustizia era stato fatto evacuare

ANCORA UN ALLARME BOMBA IN TRIBUNALE: ╚ IL SETTIMO DEL 2014

Il presidente Aurelio Gatto: "A dicembre in funzione i metal detector"



TREVISO
– (gp) Ancora un allarme bomba in tribunale a Treviso. E' la seconda volta nel giro di una settimana, la settima dall'inizio dell'anno. La telefonata anonima, con voce maschile, è giunta al centralino del Palazzo di Giustizia di via Verdi alle 11.25. “C'è una bomba al quarto piano” ha detto l'uomo, senza inflessioni particolari che possano fornire elementi utili per arrivare all'identificazione. A differenza dell'ultima volta (venerdì scorso), il bombarolo ha circoscritto l'area in cui si sarebbe dovuto trovare l'ordigno. Motivo per cui la bonifica dello stabile è stata più veloce del previsto. Le operazioni di evacuazione sono infatti scattate nel giro di qualche minuto e dal tribunale sono stati fatti uscire tutti. Dopo appena quaranta minuti i carabinieri, giunti sul posto, hanno dichiarato cessato l'allarme dando modo al palazzo di giustizia di riprendere le attività temporaneamente sospese. “”E' l'ennesimo episodio purtroppo – ha dichiarato il presidente Aurelio Gatto – Già dalla prossima settimana entrerà in funzione il metal detector e la sicurezza in tribunale verrà aumentata. Certo è che di fronte a un altro allarme bomba, non potremo esimerci da porre in essere un'evacuazione”.