Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appena venerdì scorso il palazzo di giustizia era stato fatto evacuare

ANCORA UN ALLARME BOMBA IN TRIBUNALE: È IL SETTIMO DEL 2014

Il presidente Aurelio Gatto: "A dicembre in funzione i metal detector"



TREVISO
– (gp) Ancora un allarme bomba in tribunale a Treviso. E' la seconda volta nel giro di una settimana, la settima dall'inizio dell'anno. La telefonata anonima, con voce maschile, è giunta al centralino del Palazzo di Giustizia di via Verdi alle 11.25. “C'è una bomba al quarto piano” ha detto l'uomo, senza inflessioni particolari che possano fornire elementi utili per arrivare all'identificazione. A differenza dell'ultima volta (venerdì scorso), il bombarolo ha circoscritto l'area in cui si sarebbe dovuto trovare l'ordigno. Motivo per cui la bonifica dello stabile è stata più veloce del previsto. Le operazioni di evacuazione sono infatti scattate nel giro di qualche minuto e dal tribunale sono stati fatti uscire tutti. Dopo appena quaranta minuti i carabinieri, giunti sul posto, hanno dichiarato cessato l'allarme dando modo al palazzo di giustizia di riprendere le attività temporaneamente sospese. “”E' l'ennesimo episodio purtroppo – ha dichiarato il presidente Aurelio Gatto – Già dalla prossima settimana entrerà in funzione il metal detector e la sicurezza in tribunale verrà aumentata. Certo è che di fronte a un altro allarme bomba, non potremo esimerci da porre in essere un'evacuazione”.