Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO L'episodio alle 10.45 all'istituto Pio X, il ragazzo non è in pericolo di vita

PRENDE UN BRUTTO VOTO A SCUOLA, STUDENTE SI LANCIA NEL VUOTO

Il 12enne era stato rimproverato da un'insegnante per una filma falsa


TREVISO - Ha atteso che la campanella della ricreazione suonasse per avvicinare il proprio banco alla finestra, aprire le imposte, e gettarsi nel vuoto da un'altezza di una decina di metri. Ore 10.45, scuole medie dell'istituto Pio X di borgo Cavour a Treviso. A compiere il gesto uno studente trevigiano di appena 12 anni che dopo essersi gettato dalla finestra è finito su un'auto e poi sull'asfalto. “Si è lanciato”: ha urlato una delle sua compagne di classe, terrorizzata. La docente che stava tenendo la lezione, l'insegnante di sostegno e buona parte della classe avevano già lasciato l'aula al secondo piano dell'istituto. Sul posto sono immediatamente intervenuti i medici del Suem118 che hanno trasportato il giovanissimo al Ca' Foncello: fortunatamente non è in pericolo di vita ma si è procurato gravi fratture e altre lesioni. I genitori, esterrefatti, raggiungeranno il figlio poco dopo. Presso il Pio X intanto, nell'arco di pochi minuti, giungono le volanti della polizia ed i carabinieri per gli accertamenti del caso. Nel frattempo i compagni di classe del 12enne, sotto choc, sono stati radunati in un'aula e assistiti dal padre spirituale dell'istituto. Il gesto tentato dallo studente sarebbe riconducibile ad un rimprovero ricevuto dal ragazzo da una delle insegnanti, al termine della precedente ora di lezione. Il giovanissimo, descritto come uno “studente modello”, aveva preso 4 in un compito in classe e per non farlo sapere a mamma e papà ha aggirato il problema con una firma falsa. Una firma che non ha però ingannato la docente. Convocata in tarda mattinata dalla dirigenza dell'istituto Pio X una conferenza stampa a cui hanno preso parte il Vicario generale della Diocesi di Treviso, Monsignor Adriano Cevolotto e don Francesco Pesce, rettore del collegio vescovile.
"Sono rimasto molto colpito da quanto successo oggi al Collegio Pio X. Voglio esprimere tutta la mia vicinanza alla famiglia del ragazzo, ai compagni e agli educatori che erano presenti al momento dell'accaduto". Nel primo pomeriggio il sindaco di Treviso ha chiamato il Rettore del Collegio Vescovile Pio X, esprimendo la sua solidarietà e vicinanza alla scuola.
Il rettore del Pio X, don Francesco Pesce ed il Vicario, Monsignor Adriano Cevolotto
























Classe affidata al padre spirituale e allo psicologo del Collegio Vescovile
IL RETTORE DEL PIO X: "IMPREVEDIBILE"


Il rettore del Collegio Vescovile Pio X nella tarda mattinata ha convocato un incontro presso l’Auditorium del Collegio di tutti i genitori degli alunni delle classi medie e di tutti gli studenti delle Superiori. Ha informato dello sconcertante episodio verificatosi alle 10,45 in una classe delle medie quando al suono della campanella un alunno, avvicinato il banco alla finestra, è rapidamente salito sul davanzale da dove è caduto. Il ragazzo è ricoverato in un reparto dell’ospedale e alla preside e agli insegnanti che l’hanno accompagnato risulta in condizioni non gravi. Al momento dell’evento, erano presenti in aula tutti i componenti della classe, l’insegnante e una seconda insegnante per il sostegno a studente in difficoltà. Il gesto è stato repentino e non prevedibile. Sul posto sono intervenuti i rappresentanti delle Autorità. La classe è stata subito affidata al padre spirituale e allo psicologo del Collegio. All’incontro delle 13,30 ha partecipato anche il vicario generale della diocesi mons. Adriano Cevolotto che ha espresso la solidarietà del Vescovo al ragazzo e ai suoi familiari, ai compagni di classe e alle insegnanti e a tutti i giovani del Collegio e le loro famiglie. L’incontro è stato voluto per dire come si sono svolti i fatti che rientrano ora nella sfera personale di tutte le persone, minori e non, coinvolte nell’episodio.