Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monastier, l'episodio in via Giovanni XXIII, sul posto intervengono i carabinieri

TENTANO UN FURTO AL BAR MA IL TITOLARE ╚ ANCORA ALL'INTERNO

Colpo tentato alle 4, arrestato un romeno 28enne, fuggito il complice


MONASTIER- Hanno tentato di mettere a segno un furto a un bar di Monastier ma non si sono resi conto che il proprietario era ancora al suo interno: l'uomo ha subito allertato i carabinieri che hanno mandato a monte il piano e messo le manette ai polsi ad uno dei malviventi.
L'episodio è avvenuto nella notte, poco dopo le 4 del mattino, a Monastier, in un locale di via Papa Giovanni XXIII. Ad essere arrestato un 28enne romeno, residente in provincia di Pordenone. Uno dei ladri, pensando di poter agire indisturbato, ha tentato di scassinare la porta d'ingresso del bar in cui sono presenti diverse slot machine.
Il proprietario però era ancora all'interno del locale ed ha contattato il 112. Sentendo arrivare sul posto i carabinieri il malvivente è riuscito a dileguarsi attraverso i campi mentre il complice che faceva da palo all'interno di un'auto, posteggiata sul retro dell'edificio, è stato bloccato: la perquisizione ha permesso di rinvenire, all'interno dell’autovettura, vari arnesi da scasso, compatibili con i segni lasciati sull’accesso del bar preso di mira. Per questo motivo, il giovane è stato arrestato per concorso in tentato furto e portato nelle camere di sicurezza della stazione dei carabinieri di San Biagio, in attesa di essere giudicato per direttissima in mattinata al Tribunale di Treviso.