Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'episodio in piazza Sant'Andrea, si sono arrampicati attraverso un tubo del gas

TENTANO UN RAID IN CENTRO, BABY LADRI ARRESTATI DALLA POLIZIA

Fermati una 19enne ed un 16enne, fuggito a piedi un terzo complice


TREVISO - Doppio arresto da parte delle volanti della polizia che stamani hanno fermato due baby “topi d'appartamento”: si tratta di una nomade di 19 anni e di un 16enne originario della serbia. I due giovanissimi, con l'aiuto di un terzo complice che è riuscito a darsi alla fuga, hanno tentato di mettere a segno un raid ladresco in piazza Sant'Andrea. A sventarlo è stata una residente che ha subito allertato la polizia verso le 10.45 del mattino: la donna, di circa 80 anni, ha descritto all'operatore del 113 i ladruncoli e così facendo ha permesso agli agenti di identificarli e bloccarli. La ragazza era riuscita ad arrampicarsi, attraverso un tubo del gas, fino al balcone di un appartamento al primo piano: una volta rotto il vetro si era introdotta all'interno, armata con un enorme cacciavite. Il complice di 16 anni, forse alle prime armi, non era invece riuscito a salire ed è stato subito fermato ed arrestato dai poliziotti: era rimasto al pianterreno con un terzo giovane che è invece riuscito a defilarsi. Uno degli agenti ha raggiunto la 19enne nell'appartamento attraverso il suo stesso tragitto, passando cioè attraverso la finestra rotta. Nel frattempo aveva fatto rientro in casa anche la proprietaria che non riusciva però ad aprire la porta: la ladra (aveva già cominciato a rovistare nella camera da letto ma senza prendere nulla) aveva sistemato dei pezzi di plastica nella serratura per bloccarla. Entrambi sono stati portati in Questura. La giovane è ben conosciuta dalle forze dell'ordine ed ora si trova nelle celle di sicurezza della Questura: vanta quattro diverse identità, otto precedenti per furto, due per rapina e altre denunce per porto di strumenti atti ad offendere. Il minorenne (a carico già quattro denunce per furto) è stato invece portato presso il carcere minorile di Treviso.