Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre persone controlleranno gli ingressi: code fisiologiche in entrata per il primo giorno

SICUREZZA IN TRIBUNALE: OPERATIVO IL METAL DETECTOR

entrata privilegiata per avvocati, magistrati e dipendenti con il badge



TREVISO
– (gp) Con quasi un mese d'anticipo rispetto alle previsioni, è diventato operativo il metal detector all'ingresso del Tribunale di Treviso. Aumenta dunque il grado di sicurezza nel palazzo di giustizia di via Verdi, garantito dalla presenza costante di tre agenti della Polizia Locale e della Polizia Provinciale: due persone al passaggio degli utenti sotto il macchinario, una in sala operativa per controllare le borse e le valigette. Un meccanismo identico ai controlli negli aeroporti.

Il metal detector è tarato per consentire il passaggio di quantità minime di metallo, che devono essere depositate nelle apposite cassette prima del controllo. Chiunque voglia entrare in tribunale dovrà quindi svuotare le tasche da monete, chiavi, accendini, telefoni cellulari e tablet. Una discreta tolleranza riguarda le cinture, ma se la presenza di metallo nelle fibbie dovesse essere superiore al peso consentito si dovranno togliere. Gli agenti hanno anche facoltà di effettuare, se si rendesse necessario, ispezioni di sicurezza che, nei casi più estremi, potrebbero tramutarsi anche in perquisizioni personali.

Avvocati, magistrati e personale amministrativo, utilizzando il proprio badge, hanno un'entrata privilegiata esente da controlli. Il primo giorno di utilizzo del metal detector ha comportato un rallentamento nelle operazioni di ingresso in tribunale, creando qualche mugugno tra gli utenti. Una conseguenza fisiologica, destinata a risolversi col passare dei giorni.

“Finalmente siamo riusciti a innalzare il livello di sicurezza in tribunale – ha dichiarato il presidente Aurelio Gatto – Un ringraziamento va al Comune di Treviso che ha accolto le nostre richieste e si è impegnato da subito per metterle in pratica”.