Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un mese e dieci giorni a un 51enne e a una 43enne residenti a Cassola

BECCATA A RUBARE LE ELEMOSINE IN CHIESA: COPPIA CONDANNATA

Avevano colpito nel Santuario delle Cendrole a riese Pio X



RIESE PIO X
– (gp) Erano stati colti con le mani nel sacco nell'agosto 2013, ed erano stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso. Finiti di fronte al giudice, sonostati condannati entrambi un mese e dieci giorni di reclusione e al pagamento di 150 euro di multa. Protagonisti della vicenda una coppia residente a Cassola (lui 51 anni e lei 43), difesi in aula dall'avvocato Alessandra Nava, che avevano preso di mira il Santuario della Beata Vergine delle Cendrole, a Riese Pio X.

I due avevano ideato un sistema ingegnoso per asportare il denaro dalle cassette delle offerte: utilizzavano infatti un metro retrattile con nastro biadesivo che infilavano nelle feritoie, riuscendo così a “pescare” monete e banconote. L’utilizzo del metro permetteva loro di accedere anche alle cassette a pavimento riuscendo ad arrivare fino in fondo. I due, notati da un carabiniere fuori servizio che ha avvertito i colleghi, sono stati sorpresi con tutti gli strumenti di lavoro: metro, pezzetti di biadesivo pronti all’uso e un paio di forbici.

Il loro ultimo obiettivo sarebbe stato proprio il santuario delle Cendrole ma erano stati avvistati in precedenza presso altri luoghi di culto della Castellana, tra cui il Duomo di Castelfranco. Motivo per cui i due erano da qualche tempo tenuti sotto osservazione dalle forze dell’ordine, in base al modello di auto che usavano e al relativo numero di targa. Il militare, che ha riconosciuto l'auto e il numero di targa, ha così avvertito i colleghi che sono intervenuti stringendo le manette ai polsi della coppia che era riuscita a impadronirsi di venti euro in monetine.