Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Catena, anziana travolta da una Peugeot 206 guidata da una 51enne di Spresiano

ANZIANA INVESTITA E UCCISA MENTRE ATTRAVERSA LA POSTUMIA

Elvira Amadio, pensionata 80enne, morta sotto lo sguardo del fratello


Elvira AmadioVILLORBA - E' stata travolta e uccisa da un'auto mentre stava attraversando la Postumia, a pochi passi dal sottopasso di Catena di Villorba, di fronte alla sua abitazione, al civico 25. Ad assistere impotente al dramma il fratello che aveva già attraversato la carreggiata e la stava attendendo per accompagnarla a fare gli esami del sangue. A perdere la vita una donna di 80 anni, Elvira Amadio, pensionata, ex dipentente della “Tessitura Monti” e vedova dal 2010 del marito, Giuseppe Tonon, ex meccanico della Pinarello. La tragedia è avvenuta poco prima delle 7 del mattino. Sul posto sono giunti i paramedici del Suem118 che hanno tentato di fare il possibile per salvare la vita all'anziana: inutile però ogni tentativo di rianimarla. Per i rilievi di legge sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Treviso: l'anziana non stava attraversando lungo le strisce pedonali. Ad investirla è stata una Peugeot 206 che viaggiava da Catena in direzione di Villorba, con al volante una 51enne di Spresiano, Rita Da Ros: la donna si trovava in compagnia del marito e del figlio. La tragedia sarebbe da ricondurre alla scarsa visibilità e all'asfalto reso viscido dalla pioggia: inutile purtroppo ogni tentativo di frenata. La data delle esequie sarà fissata nelle prossime ore: Elvira Amadio non aveva figli ma era molto conosciuta nella zona.

"RIVEDERE IL PROGETTO DI
CESSIONE DELLA POSTUMIA"

L'appello del sindaco Serena: "Comunità addolorata"

Il luogo della tragediaL’incidente mortale di stamani a Catena riaccende il riflettore sul progetto che prevede la cessione della strada Postumia, ora della Provincia di Treviso, al Comune di Villorba e la conseguente acquisizione della bretella via Scattolon dello stesso ente di Sant’Artemio. «L’intera comunità villorbese è addolorata per la perdita di una sua figlia - ha detto il sindaco Marco Serena - Da parte dell’Amministrazione comunale, le condoglianze più sentite alla famiglia e agli amici della vittima». «Quanto accaduto, però, deve essere da monito per riprendere la strada dell’accordo fra il Comune e la Provincia di Treviso che prevede la cessione di via Scattolon (tangenziale esterna) in contropartita con la provinciale Postumia, che attraversa Catena. Marco SerenaEcco perché sarà necessario unire le forze di tutti per una raccolta firme che sostenga l’accelerazione di questo passaggio, che consentirà a noi di rivedere il sottopassaggio ferroviario di quella zona e magari predisporre l’installazione di autovelox e rallentatori», ha spiegato ancora il primo cittadino. «Il citato passaggio si sarebbe potuto fare già tempo addietro, quando le cose si stavano completando, come da programma. Purtroppo, per becero interesse partitico, qualcuno ha voluto credere che ci fosse del marcio in una operazione volta esclusivamente alla sicurezza della cittadinanza - . Ora è tempo di riprendere da dove avevamo lasciato, nel rispetto della memoria di chi ha perduto la vita».
“Massima disponibilità da parte della Provincia -ha replicato il presidente della provincia, leonardo Muraro- ad avviare l’iter di declassamento della strada Postumia e la conseguente acquisizione della bretella via Scattolon da parte del Sant’Artemio, in applicazione dell'accordo di programma sottoscritto”. E sempre Muraro ci tiene a mandare da parte sua e “dell’Amministrazione provinciale le condoglianze più sentite alla famiglia e agli amici della vittima”.