Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Restauro a cura del Comune di Treviso e Musei Civici, coordinato da Antiqua Vox

IL CLAVICEMBALO DI SANTA CATERINA TORNERÀ A SUONARE DOPO UN SECOLO DI SILENZIO

Oggi lo strumento è stato consegnato al restauratore Graziano Bandini


TREVISO - Inattivo ormai da un secolo, il clavicembalo settecentesco del Museo di Santa Caterina conoscerà presto una nuova vita. Oggi, infatti, è stato consegnato al restauratore e costruttore di organi e cembali Graziano Bandini, che ha il suo laboratorio a Castel San Pietro, nel bolognese.
Il progetto è stato sostenuto dal Comune di Treviso e dalla direzione dei Musei Civici, che ha destinato a questa operazione il fondo riservato al restauro delle opere museali, con il coordinamento dell'associazione Antiqua Vox. Il restauratore è stato scelto da una autorevole commissione composta da Andrea Marcon, Ferruccio Tagliavini, Liuwe Tamminga.

Ai nostri microfoni è intervenuta Elena Filini, critico musicale e coordinatrice del progetto per Antiqua Vox. La nostra ospite ci spiega anche il mistero che riguarderebbe l'origine dello strumento, parte della collezione Lattes, su cui si spera di far luce. Infatti, il cembalo di Treviso non fornirebbe alcuna indicazione riguardo alla data di costruzione o all'autore, ma conserva la sua tavola armonica originale e una meravigliosa rosetta. Tuttavia, da una prima analisi del restauratore, sembrerebbe che si tratti di un raro esempio di clavicembalo a tre ottave, sull'esempio di uno strumento di Giuseppe Mondini, datato 1701 e conservato ad Amburgo presso il Museum fur Kunst und Gewerbe.
Nell'attesa che il clavicembalo torni al suo originario splendore, diversi artisti, quali l'organista e direttore d'orchestra Andrea Marcon e il violoncellista Mario Brunello, hanno offerto la loro disponibilità per coinvolgere il pubblico, attraverso alcuni appuntamenti musicali, in questa operazione che dovrebbe concludersi a giugno 2015.