Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il ristoclub "C'est la vie", in zona Fonderia, apre i battenti sabato prossimo

LOCALE SVALIGIATO DUE GIORNI PRIMA DELL'INAUGURAZIONE

Sparito l'impianto audio appena installato, colpo da oltre 30mila euro


I gestori del locale, Alberto Spadari e Luca PipinoTREVISO - “C'est la vie” non è solo il nome di un locale che aprirà domani in zona Fonderia ma anche l'espressione che i gestori, Luca Pipino e Alberto Spadari, hanno utilizzato per definire un furto che ha quasi dell'incredibile. Nella notte tra mercoledì e giovedì i ladri sono penetrati all'interno ed hanno smontato e portato via l'intero impianto audio che era stato installato e testato proprio mercoledì sera. Era un sistema nuovo di zecca: in un colpo solo i ladri hanno messo le mani su un bottino di oltre 30mila euro. I soliti ignoti hanno trafugato e caricato, probabilmente a bordo di un furgone: otto casse audio, un subwoofer, un mixer, una cassa spia, un microfono, un mobile rack (collettore dell'intero impianto) ma anche un cuocipasta ed una friggitrice elettrica che si trovavano nelle cucine. I malviventi sono penetrati dal retro, forzando una porta antipanico. Curiosamente i gestori, esterrefatti per l'accaduto, avevano programmato di installare l'allarme proprio ieri e quindi i ladri hanno avuto gioco facile nel mettere le mani sulla refurtiva. Hanno agito nel cuore della notte, con la complicità delle tenebre, in una serata in cui la zona Fonderia era praticamente deserta, complice anche la pioggia battente. Su questo strano furto indagano ora i carabinieri di Treviso che nella mattinata di ieri hanno svolto un sopralluogo sul posto. Quasi certo si sia trattato di un furto su commissione: quello trafugato era materiale che faceva particolarmente gola e probabilmente non è passato inosservato. “Sono stati dentro almeno due ore per smontare tutto -racconta sconsolato Alberto Spadari- probabilmente hanno usato un furgone ma sul retro non ci sono telecamere e neppure quelle vicine a strada Ovest sono utili”. Nonostante il grave danno, soprattutto economico, provocato dai ladri il ristoclub “C'est la vie” aprirà i battenti domani sera: un'inaugurazione che più volte era stata rinviata e che finalmente ora è ad un passo.
L'interno del ristoclub "C'est la vie", in Fonderia