Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva 83 anni ed era nato a Treviso, l'anziano era nipote di Teofilo Sanson

MALORE FATALE ALLA GUIDA, MORTO L'IMPRENDITORE MARIO DASSI╚

Era al volante della sua auto alla periferia di Verona, dove viveva


VERONA - Un malore fatale mentre si trovava alla guida della sua auto. Questa la causa della morte di Mario Dassiè, 83enne originario di Treviso ma da anni residente a Verona. L'uomo ha perso la vita nel pomeriggio alla periferia del capoluogo scaligero. L'auto su cui viaggiava, una Nissan Qashqai è finita contro una Bmw 530 con alla guida un 58enne veronese, prima di andare a schiantarsi contro un albero. La vittima era molto conosciuta nel mondo aziendale veronese: cavaliere del lavoro, nipote di Teofilo Sanson, aveva condiviso con l'industriale il percorso imprenditoriale, diventando direttore dello stabilimento veronese di Colognola ai Colli.