Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cimadolmo, sarebbero migliaia i veicoli in circolazione senza copertura Rc auto

INTASCAVA I PREMI DEI CLIENTI, ASSICURATORE SMASCHERATO

Mauro Sartor, di Montebelluna, è stato denunciato per truffa


CIMADOLMO -  Incassava i premi assicurativi dei clienti a cui consegnava tagliando e certificato assicurativo, sia in copia originale o in fotocopia: il denaro però non finiva alla compagnia assicurativa ma nelle sue tasche. Risultato? Migliaia di veicoli in circolazione senza copertura Rc auto ad insaputa di autisti ed automobilisti. Ad architettare la truffa, scoperta dalla polizia locale dei Comuni di Cimadolmo, Ormelle e San Polo, un sub-agente di una compagnia assicurativa con sede a Montebelluna, Mauro Sartor. L'indagine parte da un normale controllo svolto alcuni mesi fa dagli agenti che controllarono un autocarro il cui autista consegnò un certificato assicurativo originale. Dalla banca dati dell'Ania il mezzo risultava essere privo di assicurazione: il proprietario, hanno accertato gli investigatori, aveva consegnato il denaro all'assicuratore che non lo aveva però versato alla compagnia. La truffa non vede coinvolto solo il ramo Rca ma si estende anche ai rami elementari, quali polizze infortuni, vita, responsabilità civile per attività, furto e incendio su abitazioni, ecc.. Attualmente sono state accertate polizze non regolarmente coperte su un'azienda, abitazioni, mentre per quanto riguarda le polizze infortuni è stata consegnata ad un cliente una polizza sottoscritta e mai attivata nel 2013, successivamente al rinnovo nel 2014 è stata consegnata una quietanza falsificata in quanto riportava il numero di un’altra polizza (emessa nei confronti di una donna), dove venivano modificati i dati anagrafici dell’assicurato, il suo domicilio e l’importo da corrispondere, il tutto in modo “grossolano” in quanto era chiaramente visibile che le modifiche sono state attuate con un carattere di stampa completamente diverso.
“Per quanto concerne le polizze non RCA in particolare -dicono gli agenti della polizia locale- non essendo possibile reperire i nominativi di coloro che hanno in essere polizze non attivate o false, si invitano tutti i clienti cha hanno sottoscritto polizze Vita, Infortuni, Responsabilità civile su Abitazioni o Attività, Ramo Vita o Pensionistica, Investimenti, ecc., a contattare il Comando di polizia Locale di Cimadolmo, Ormelle e San Polo di Piave o di rivolgersi ad un Comando di Polizia, per fornire la documentazione in possesso al fine di verificare la validità delle polizze in possesso”.