Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/213: BUBBA WATSON RE DEL MATCH PLAY

Ad Austin la seconda tappa del World Golf Championship


TREVISO - Sul percorso dell’Austin CC nel Texas, si è giocato il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, il mini circuito mondiale Match Play, le cui gare sono di livello solo di poco inferiore ai major e il cui montepremi ammonta a 10 milioni di dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, testimone lancia l'allarme alla polizia, aggressore fermato in stazione

AGGREDISCE E RAPINA UN 14ENNE, GIOVANE MACEDONE ARRESTATO

"Bullo" 17enne ai domiciliari, pestaggio per un I phone 5


CONEGLIANO - Ha picchiato e rapinato del proprio telefono cellulare, un I phone 5, un ragazzo straniero di 14 anni. Per questo motivo gli agenti del Commissariato di Conegliano hanno arrestato un macedone di appena 17 anni che ora si trova ai domiciliari presso la sua abitazione. L'episodio risale a qualche giorno fa ed è avvenuto in via Manin a Conegliano. Il giovane balcanico, già conosciuto dalle forze dell'ordine e considerato uno dei “bulli del Biscione”, ha avvicinato il 14enne e gli ha ordinato di consegnare il cellulare. “Il telefono è mio”: avrebbe detto. Al no della vittima è scattata l'aggressione del 17enne nei suoi confronti, a colpi di calci e pugni. Mentre il 14enne era a terra, dolorante, il malvivente gli ha sfilato il cellulare dalle tasche ed è fuggito a piedi. Ad assistere alla scena un ragazzo italiano che ha subito allertato il 113. Una volante della polizia ha fermato il 17enne poco distante, nei pressi della stazione: per lui inevitabili le manette. Il 14enne, sotto choc, è stato soccorso dal Suem118 e trasportato all'ospedale di Conegliano. Stando al referto medico il giovanissimo ha riportato una prognosi di 5 giorni dovuta ad un trauma facciale.