Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, testimone lancia l'allarme alla polizia, aggressore fermato in stazione

AGGREDISCE E RAPINA UN 14ENNE, GIOVANE MACEDONE ARRESTATO

"Bullo" 17enne ai domiciliari, pestaggio per un I phone 5


CONEGLIANO - Ha picchiato e rapinato del proprio telefono cellulare, un I phone 5, un ragazzo straniero di 14 anni. Per questo motivo gli agenti del Commissariato di Conegliano hanno arrestato un macedone di appena 17 anni che ora si trova ai domiciliari presso la sua abitazione. L'episodio risale a qualche giorno fa ed è avvenuto in via Manin a Conegliano. Il giovane balcanico, già conosciuto dalle forze dell'ordine e considerato uno dei “bulli del Biscione”, ha avvicinato il 14enne e gli ha ordinato di consegnare il cellulare. “Il telefono è mio”: avrebbe detto. Al no della vittima è scattata l'aggressione del 17enne nei suoi confronti, a colpi di calci e pugni. Mentre il 14enne era a terra, dolorante, il malvivente gli ha sfilato il cellulare dalle tasche ed è fuggito a piedi. Ad assistere alla scena un ragazzo italiano che ha subito allertato il 113. Una volante della polizia ha fermato il 17enne poco distante, nei pressi della stazione: per lui inevitabili le manette. Il 14enne, sotto choc, è stato soccorso dal Suem118 e trasportato all'ospedale di Conegliano. Stando al referto medico il giovanissimo ha riportato una prognosi di 5 giorni dovuta ad un trauma facciale.