Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gaiarine, il giovane di Brugnera non ha precedenti alle spalle, era con un amico

SEQUESTRATO UN KG DI MARIJUANA, IN MANETTE OPERAIO 22ENNE

Droga nascosta in auto e in casa, controllo a Francenigo dei carabinieri


GAIARINE - In auto una busta, nascosta sotto il sedile, con 180 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e 750 euro in contanti. In casa, in un borsone sportivo, altri 850 grammi di sostanza stupefacente. Ad essere arrestato dai carabinieri di Codognè, per spaccio di sostanze stupefacenti un operaio 22enne di Brugnera, senza nessun precedente penale alle spalle. Il giovane è stato sorpreso dai militari in una zona isolata di Francenigo di Gaiarine, in via delle Paludi, in compagnia di un amico. Al momento del controllo i carabinieri sono stati insospettiti da un odore acre, tipico della marijuana, che proveniva dall'interno dell'abitacolo. I due giovani avevano in tasca due grammi di marijuana e mezzo grammo di cocaina. Nel veicolo ed in casa il resto della droga, più di un kg, che ha portato l'operaio ai domiciliari, come disposto dal pm di turno. L'arresto del 22enne è stato convalidato in mattinata dal giudice del tribunale di Treviso che ha disposto per lui la misura cautelare dell’obbligo di firma, mentre il passeggero è stato segnalato come assuntore alla Prefettura di Treviso.