Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, aveva 69 anni, lascia la moglie Domenica e le figlie Lucia e Simonetta

MOTOCICLISMO E PARA' TREVIGIANI PIANGONO FRANCO LIONTI

I funerali si terranno mercoledì 10 alle 10.30 a Santa Maria del Rovere


TREVISO - Il motociclismo e i paracadutisti trevigiani piangono la scomparsa di Franco Lionti, morto a soli 69 anni i cui funerali si svolgeranno domani, mercoledì, alle 10.30 a Santa Maria del Rovere. Francesco Lionti, o meglio Franco come tutti usavano chiamarlo, si è spento dopo una breve malattia domenica mattina scorsa, 7 dicembre. Nato a Istrana nel '45, Lionti fin da giovanissimo si era trasferito a Treviso, a Santa Maria del Rovere, in quello che divenne poi il suo quartiere che ha frequentato fino agli ultimi giorni. Sposatosi con Domenica Rebuschi 48 anni fa, aveva due figlie Luisa e Simonetta e due nipoti, i gemelli Edoardo e Matilde di 22 anni.
La sua grande passione erano le motociclette, amore nato fin da piccolissimo e divenuto nel tempo il suo lavoro. Fino a 5 anni fa gestiva un'officina in via De Fantis a Santa Maria del Rovere, prima di trasferire l'attività a Trevignano dove continuava a creare dei veri e propri pezzi di artigianato di fine meccanica ingegneristica, conosciutissime le marmitte da lui brevettate, che vendeva e commerciava in tutto il mondo anche attraverso mercatini e fiere specializzati ai quali non mancava mai.
Sulla sua Ducati 450, partecipava inoltre come pilota al campionato Alpe Adria nella categoria Oldtimer vincendo parecchie gare e primeggiando in diverse manifestazioni per moto d'epoca, era iscritto al Motoclub "Pompone" di Paderno del Grappa (Tv). Altra grande passione di Franco Lionti era il paracadutismo. Dopo il servizio militare nella Folgore e "Basco Verde" nel 1965, aveva riscoperto questo interesse una decina di anni fa divenendo vice presidente provinciale dell'A.N.P.d.I. Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia con sede al Circolo Sportivo di Santa Maria del Rovere, impegnandosi nell'organizzazione ai raduni "Nazionale - 2013" e "Triveneto - 2010" svoltisi a Treviso. L'ultimo suo lancio nell'aprile scorso in una manifestazione a Ferrara.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore alla famiglia che vuole ringraziare l'Hospice Casa dei Gelsi dove è allestita una camera ardente aperta al pubblico sino alle 10.00 di mercoledì prima delle esequie che si terranno alle 10.30 alla chiesa parrocchiale di Santa Maria del Rovere.

IL RICORDO DELL'AMICO ALDO
In ricordo di Franco Lionti le parole in una lettera del caro amico Aldo Bottos, in rappresentanza del Circolo Sportivo Santa Maria del Rovere e paracadutista.
"Pensiero per un amico.
E' difficile spiegare quello che si prova ma bisogna accettare la triste realtà della vita. Però posso pensarti in cielo, da dove non si torna più, e immaginarti scendere con il paracadute perchè sarai comunque sempre con noi quaggiù.
Ciao Franco."

Galleria fotograficaGalleria fotografica