Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Spresiano, ha accusato la collega di lasciare sporco nel luogo in cui portare i clienti

LITIGIO TRA PROSTITUTE, AGGREDITA CON LO SPRAY AL PEPERONCINO

Vittima una 23enne: voleva far rispettare il codice etico della lucciola


SPRESIANO - Ha rimproverato una lucciola, colpevole di lasciare puntualmente sporco il luogo convenuto per gli incontri hot con i clienti, ed è stata insultata e poi aggredita con lo spray al peperoncino. A restare vittima di una collega, un pò troppo prepotente, è stata una prostituta romena di 23 anni. La giovane si è rivolta alla polizia per segnalare quanto accaduto e per ora si è riservata di sporgere denuncia. L'episodio è avvenuto venerdì notte a Spresiano, lungo la Pontebbana. Alla base del litigio tra le due "belle di notte" c'è l'alcova utilizzata dalle prostitute della zona, un campo che si trova lungo una traversa della Pontebbana, un luogo ben riparato da sguardi indiscreti e dai controlli delle forze dell'ordine. Secondo una sorta di  "codice etico delle prostitute", una specie di legge non scritta rispettata da tutte le lucciole che vengono abbordate lungo quel tratto della Pontebbana, l'area in cui viene consumato il rapporto sessuale con il cliente va lasciato perfettamente pulito, per evitare guai con i residenti della zona. A non rispettare questo dettame, secondo quanto riferito dalla 23enne alla polizia, sarebbe una delle "ultime arrivate", una giovane prostituta, anche lei romena. Quest'ultima, dopo ogni amplesso nelle auto dei clienti, lascerebbe a terra rifiuti vari e preservativi usati, senza curarsi di lordare il terreno. Venerdì notte la 23enne ha rimproverato la giovane collega che però ha reagito estraendo lo spray al peperoncino e mettendo ko la rivale. Da qui l'intervento delle volanti della polizia.