Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Spresiano, ha accusato la collega di lasciare sporco nel luogo in cui portare i clienti

LITIGIO TRA PROSTITUTE, AGGREDITA CON LO SPRAY AL PEPERONCINO

Vittima una 23enne: voleva far rispettare il codice etico della lucciola


SPRESIANO - Ha rimproverato una lucciola, colpevole di lasciare puntualmente sporco il luogo convenuto per gli incontri hot con i clienti, ed è stata insultata e poi aggredita con lo spray al peperoncino. A restare vittima di una collega, un pò troppo prepotente, è stata una prostituta romena di 23 anni. La giovane si è rivolta alla polizia per segnalare quanto accaduto e per ora si è riservata di sporgere denuncia. L'episodio è avvenuto venerdì notte a Spresiano, lungo la Pontebbana. Alla base del litigio tra le due "belle di notte" c'è l'alcova utilizzata dalle prostitute della zona, un campo che si trova lungo una traversa della Pontebbana, un luogo ben riparato da sguardi indiscreti e dai controlli delle forze dell'ordine. Secondo una sorta di  "codice etico delle prostitute", una specie di legge non scritta rispettata da tutte le lucciole che vengono abbordate lungo quel tratto della Pontebbana, l'area in cui viene consumato il rapporto sessuale con il cliente va lasciato perfettamente pulito, per evitare guai con i residenti della zona. A non rispettare questo dettame, secondo quanto riferito dalla 23enne alla polizia, sarebbe una delle "ultime arrivate", una giovane prostituta, anche lei romena. Quest'ultima, dopo ogni amplesso nelle auto dei clienti, lascerebbe a terra rifiuti vari e preservativi usati, senza curarsi di lordare il terreno. Venerdì notte la 23enne ha rimproverato la giovane collega che però ha reagito estraendo lo spray al peperoncino e mettendo ko la rivale. Da qui l'intervento delle volanti della polizia.