Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Jesolo, l'imprenditore trevigiano non era in casa, custode aggredito dai banditi

RAPINATORI SENZA SCRUPOLI, NEL MIRINO LA VILLA DI STEFANEL

Rapinato e preso in ostaggio anche l'albergatore Guido Schiavon


L'imprenditore Giuseppe StefanelJESOLO - Una banda composta da tre rapinatori ha preso di mira la scorsa notte la zona della laguna di Jesolo, a Lio Maggiore, con due blitz in altrettante ville. I malviventi hanno colpito presso la residenza di proprietà dell'imprenditore di Ponte di Piave, Giuseppe Stefanel, in valle Grassabo': all'interno dell'abitazione era presente il custode dell'abitazione che è stato immobilizzato mentre i banditi, armati di fucili e descritti con un forte accento dell'est Europa, razziavano le stanze. Il commando ha messo le mani su alcune armi di proprietà dell'imprenditore trevigiano, tra cui un fucile ad aria compressa, e denaro. Poco dopo i rapinatori hanno colpito anche in un'abitazione a pochi passi da quella di Stefanel e di proprietà di un albergatore jesolano di 75 anni, Guido Schiavon. L'uomo è stato malmenato selvaggiamente e tenuto in ostaggio a lungo, peraltro con l'utilizzo della carabina trafugata nel colpo alla villa di Giuseppe Stefanel. I malviventi hanno messo le mani con un Rolex d'oro, denaro e vari oggetti di valore per un bottino complessivo di oltre 30mila euro. Sui due inquietanti episodi indagano ora gli uomini del Commissariato di Jesolo e la squadra mobile di Venezia.

“PRENDERE SUBITO I COLPEVOLI”
Il presidente della provincia, Leonardo Muraro

Leonardo MuraroLeonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso commenta duramente la rapina avvenuta a Jesolo nelle ville, tra gli altri, di alcuni imprenditori veneti: “Ancora una volta si assiste ad una rapina “violenta”. Massima solidarietà alle famiglie colpite, ma ora dobbiamo dare un segnale forte e una pena esemplare. E’ arrivato il momento di portare l’esercito sulle strade e fare controllo del territorio a tappeto. Che il Governo dia un segnale: non deve venire meno il patto con i cittadini. Le persone sono oppresse dalle tasse, eppure vedono diritti imprescindibili come quello della sicurezza violati senza batter ciglio da parte di Roma! Non bisogna assolutamente far passare il concetto che si possa rapinare le ville con un commando e rimanere impuniti. Sono certo che comunque le forze dell’ordine svolgeranno come sempre al meglio il proprio dovere”.