Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Marika Tesser, formatore con Valentina Paronetto e Nicola Mattarollo

QUANDO I RAGAZZI DETENUTI SI AVVICINANO AL TEATRO

Giovedì 11 dicembre al Teatro Capovolto di Carbonera la proiezione dei video degli spettacoli


CARBONERA - Ogni estate, da 12 anni, all'Istituto Penale Minorile di Treviso si svolge un percorso di video-teatro che coinvolge in maniera spontanea i ragazzi detenuti. A condurlo sono Nicola Mattarollo, Valentina Paronetto e Marika Tesser, che racconteranno questa loro esperienza giovedì 11 dicembre, alle 21.00, al Teatro Capovolto di Carbonera in occasione della proiezione dello spettacolo conclusivo di quest'anno, dal titolo “Dress code” e dei lavori realizzati gli anni scorsi. 
Come si svolge questa attività, quali sono gli obiettivi e come si crea l’interesse nei ragazzi, lo ha spiegato ai nostri microfoni l’attrice e formatrice teatrale Marika Tesser, ospite a Buongiorno Veneto Uno: “Per prima cosa facciamo conoscenza, chiacchieriamo molto, cerchiamo di afferrare la loro fiducia. Dopo di che cominciamo a proporre qualche gioco, qualche esercizio utile a introdurli al laboratorio teatrale. Tutto va secondo il loro tempo e i loro bisogni. L’obiettivo è di fargli scoprire diverse modalità per porsi dinanzi a sé stessi e dinanzi agli altri. E questo succede. I ragazzi si scoprono anche di saper superare delle paure e delle difficoltà, come quando si rendono conto di doversi esibire davanti a un pubblico.”
Oltre che in scena, i ragazzi vengono coinvolti anche nella scelta del tema e nella scrittura dello spettacolo. Da un paio di anni, inoltre, la partecipazione è estesa anche a un gruppo di studenti delle scuole superiori, volontari del Centro Servizi per il Volontariato di Treviso.
Questo progetto educativo, oltre al sostegno dell’Istituto Penitenziario Minorile di Treviso, trova il supporto di diverse realtà del territorio: “dal Centro Servizi per il Volontariato alla Caritas, dal Centro Territoriale Permanente all'Università della Terza Età e quanti nel tempo hanno donato un contributo o del materiale che di volta in volta ha reso possibile lo svolgersi del lavoro” spiega Marika nel corso dell’intervista.