Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Marika Tesser, formatore con Valentina Paronetto e Nicola Mattarollo

QUANDO I RAGAZZI DETENUTI SI AVVICINANO AL TEATRO

Giovedì 11 dicembre al Teatro Capovolto di Carbonera la proiezione dei video degli spettacoli


CARBONERA - Ogni estate, da 12 anni, all'Istituto Penale Minorile di Treviso si svolge un percorso di video-teatro che coinvolge in maniera spontanea i ragazzi detenuti. A condurlo sono Nicola Mattarollo, Valentina Paronetto e Marika Tesser, che racconteranno questa loro esperienza giovedì 11 dicembre, alle 21.00, al Teatro Capovolto di Carbonera in occasione della proiezione dello spettacolo conclusivo di quest'anno, dal titolo “Dress code” e dei lavori realizzati gli anni scorsi. 
Come si svolge questa attività, quali sono gli obiettivi e come si crea l’interesse nei ragazzi, lo ha spiegato ai nostri microfoni l’attrice e formatrice teatrale Marika Tesser, ospite a Buongiorno Veneto Uno: “Per prima cosa facciamo conoscenza, chiacchieriamo molto, cerchiamo di afferrare la loro fiducia. Dopo di che cominciamo a proporre qualche gioco, qualche esercizio utile a introdurli al laboratorio teatrale. Tutto va secondo il loro tempo e i loro bisogni. L’obiettivo è di fargli scoprire diverse modalità per porsi dinanzi a sé stessi e dinanzi agli altri. E questo succede. I ragazzi si scoprono anche di saper superare delle paure e delle difficoltà, come quando si rendono conto di doversi esibire davanti a un pubblico.”
Oltre che in scena, i ragazzi vengono coinvolti anche nella scelta del tema e nella scrittura dello spettacolo. Da un paio di anni, inoltre, la partecipazione è estesa anche a un gruppo di studenti delle scuole superiori, volontari del Centro Servizi per il Volontariato di Treviso.
Questo progetto educativo, oltre al sostegno dell’Istituto Penitenziario Minorile di Treviso, trova il supporto di diverse realtà del territorio: “dal Centro Servizi per il Volontariato alla Caritas, dal Centro Territoriale Permanente all'Università della Terza Età e quanti nel tempo hanno donato un contributo o del materiale che di volta in volta ha reso possibile lo svolgersi del lavoro” spiega Marika nel corso dell’intervista.