Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista alla produttrice Barbara Manni, di FilmArt Studio

GIORGIO CAVAZZANO, IL DISEGNATORE DELLA DISNEY IN UN DOCUMENTARIO

Attiva una campagna di crowdfunding per realizzare il progetto cinematografico


PADOVA - Sabato 6 dicembre al Caffè Pedrocchi di Padova è stato presentato il progetto cinematografico "Giorgio Cavazzano, la memoria nei segni” ed è stata lanciata la campagna di crowdfunding inerente l'opera. Il documentario, prodotto da FilmArt Studio e GoldWing Film, in collaborazione con l'Associazione Culturale Officina delle Idee, è dedicato al Maestro Giorgio Cavazzano, veneziano, famoso disegnatore Disney.
Autori il giornalista Francesco Verni e Diego D. Dimattia, anche regista del progetto, che afferma: "per me il Fumetto è un'arte e Giorgio Cavazzano è l'artista, l'uomo della Disney. Un personaggio che non si deve perdere nel tempo. Dalla mia ricerca di artisti veneti e dal mio interesse anche per il fumetto, nasce l'idea di questo documentario: “Giorgio Cavazzano, la memoria nei segni”.

L'idea è di produrre un vero e proprio film d'autore di alto valore culturale, dedicato non solo agli amanti del fumetto, capace di promuovere il grande disegnatore nel mondo. Giorgio Cavazzano sarà protagonista e voce narrante, direttamente dalla sua Venezia, di aneddoti e di incontri professionali, di amicizie e di geniali idee che hanno consentito, alle sue sapienti mani, la stesura di splendide storie disegnate. Interviste a grandi personaggi in varie città italiane (alcune già raccolte, altre in corso), come Milo Manara, Silver, Vincenzo Mollica, Chendi, Tito Faraci e Francesco Guccini - racconteranno, ognuna a suo modo, la genialità dell’artista fino ad arrivare agli Stati Uniti, patria di Walt Disney e dell’uomo che disegnava i paperi: Carl Barks. Queste voci accompagneranno lo spettatore in un percorso che narrerà la tecnica che, dall’idea di uno sceneggiatore, permette di arrivare alla materializzazione del personaggio sulla carta da disegno.
La produzione, insieme all'associazione culturale Officina delle Idee, che si adopera sul territorio nazionale per individuare eccellenze legate al mondo dell'arte, per procedere nella realizzazione del film documentario su Giorgio Cavazzano, esempio di tale indiscussa eccellenza, attiva anche una campagna di crowdfunding, dal 4 dicembre agli inizi di febbraio, sulla piattaforma indiegogo, al link http://igg.me/at/giorgio-cavazzano.
Si stanno infatti girando importanti scene del documentario grazie alle sinergie e all'impegno dell’associazione, del regista e della produzione, ma per un realizzare un'opera che rispetti standard fotografici ed editoriali di alto livello serve un ulteriore sostegno di 20.000 euro, che permetterà di coprire le spese di post-produzione, di realizzare edizioni in più lingue e di distribuire il documentario in Italia e all'estero. L’obiettivo è di farlo diventare un grande successo a livello mondiale e di condividere con la comunità che si creerà attorno al progetto la passione per il fumetto e la storia di quest'arte.