Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO L'intervista del presidente ALA Onlus Nicola Pasqualato

PASSA UNA GIORNATA CON UNA FAMIGLIA CON AUTISMO

Iniziativa dell'associazione ALA di Treviso con Don Carlo Velludo


TREVISO - "Passa una giornata con una famiglia con autismo" è l'iniziativa di sensibilizzazione che da qualche mese circola nella comunità delle famiglie. Lo scopo è far vivere di persona le situazioni di difficoltà ed i molti problemi che le famiglie con un soggetto autistico vivono in ogni minuto della vita quotidiana. Spesso per queste famiglie anche solo uscire di casa è un'attività problematica poiché espone il soggetto ad una serie di situazioni che possono creare crisi sensoriali o comportamenti pericolosi. In questi momenti tutti i componenti della famiglia devono attivarsi per svolgere immediatamente ogni operazione necessaria per scongiurare il dramma o addirittura l'incidente.
Più volte abbiamo cercato di spiegare cosa significhi essere una famiglia con autismo. Alcune volte siamo riusciti a trasmettere la sensazione di precarietà ed il costante pericolo imminente riportandone le testimonianze sulle pagine di questo blog; altre volte non è possibile descrivere le situazioni sociali che si vivono e che si subiscono a causa delle caratteristiche dei soggetti con autismo. Ecco che per capire ciò che significa vivere in una famiglia con autismo non c'è di meglio che provare a trascorrere, anche una sola giornata, in compagnia con una di queste famiglie. Fare colazione, uscire per fare la spesa, pranzare od eseguire alcune attività semplici in casa o all'esterno, è il sistema migliore per comprendere quali siano i problemi per queste famiglie che sono molto diversi dalle famiglie senza autismo.
Noi abbiamo aperto le porte di casa nostra e della nostra famiglia ad un testimone straordinario, il parroco della nostra Parrocchia di Santa Maria sul Sile e San Michele Arcangelo Treviso, Don Carlo Velludo, già sacerdote in prima linea sul fronte del sostegno all'educazione delle scuole paritarie. Egli passerà con noi la giornata di sabato e mercoledì ed al termine dell'esperienza racconterà in questo Alablog di come avrà vissuto la "diversa normalità" della nostra famiglia.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
04/11/2014 - Scoperti a New York i 107 geni
alla base dello spettro autistico

21/10/2014 - Abecedario degli Autismi,
incontro formativo di ALA