Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Brunetta: "Lavoreremo anche su mercati esteri e promozione del territorio"

ATTRARRE COMPRATORI STRANIERI, LA NUOVA MISSIONE DI TREVISO GLOCAL

Quasi mezzo milione di euro per le iniziative nel 2015


TREVISO - In gergo viene definito “incoming”: ovvero attrarre visitatori nel proprio territorio. Sostituite i turisti con importatori, distributori e investitori esteri ed ecco ciò su cui vuole puntare Treviso Glocal, società della Camera di commercio dedicata a sostenere lo sviluppo internazionale delle imprese locali. A questo scopo, ad esempio, sono stati individuati circa trecento rappresentanti di imprese o catene straniere, per i quali verranno organizzati tour in provincia. L'elemento principale di attrazione, spiega il presidente Fulvio Brunetta, saranno il prosecco e l'enogastromia in genere, tra le specialità più note anche oltre confine del Trevigiano, ma poi si cercherà di allargare l'interesse anche ad altri ambiti produttivi, come il manifatturiero.
Treviso Glocal ha definito le proprie linee d'azione per il prossimo anno, grazie ai 455mila euro messi a disposizione dalla Camera di commercio. Oltre ai rapporti con i compratori stranieri, l'altra attività principale rimangono le attività sui mercati esteri, con la partecipazioni a fiere e missioni in Albania (per la ristorazione-alberghi), in Moldavia (macchinari per l'agricoltura), in Brasile (casa). A questo si aggiunge la promozione territoriale, attraverso il sostegno a manifestazioni ed eventi, e i vari servizi a supporto delle imprese, dalle traduzioni dei documenti all'analisi di normative e regolamenti doganali dei vari paesi.
“Abbiamo scelto progetti che abbiano una durata pluriennale – spiega Brunetta, indicando i criteri della selezione -, una dimensione intenazionale, siano intersettoriale, possano avere una capacità di autofinanziamento e dei quali sia possibile misurare l'effettivo ritorno, in termini di qualità e quantità”.
Nel corso del 2014, Treviso Glocal ha assistito circa 250 aziende e promosso una decina di manifestazioni nella Marca e altrettante all'estero. Un'attività che la Camera di commercio ha ritenuto cruciale ed ha perciò deciso di continuare a finanziare: “I tagli ci hanno imposto delle scelte – conferma il presidente Nicola Tognana – e, ad esempio, purtroppo abbiamo dovuto rinunciare ad appoggiare i corsi dello Iuav per mancanza di risorse, ma abbiamo ritenuto che l'internazionalizzazione rimanga tra i programmi strategici”.