Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Le amministrazioni locali dimagriscano riducendo gli sprechi"

"IL VERO FUTURO ╚ NELL'INTELLIGENZA DEL TERZIARIO DI MERCATO"

Il leader dell'Ascom Salvadori sprona i colleghi a "non avere paura"


TREVISO - Renato Salvadori, presidente della Confcommercio Treviso, non nega le difficoltà della crisi, ma invita i commercianti trevigiani a non avere paura: “E’ vero c’è la crisi, e picchia duramente. Cambia gli assetti del mondo che conosciamo – afferma Salvadori -. Proietta ombre inquietanti amplificate dalla difficoltà nel rincorrere cambiamenti troppo veloci. Il mercato assume forme e usa strumenti che non tutti potranno reggere. Il fisco, la burocrazia, la macchina pubblica non ci sono amici questi sono i dati da cui partire per ripetere all’infinito, come fosse un mantra: vincendo la paura della nostra paura possiamo, possiamo, vogliamo, farcela”.
Nella trasformazione che stanno vivendo la società e il sistema economico della Marca, secondo il leader dell'Ascom, il terziario può giocare un ruolo cruciale: “Il vero futuro è nell’intelligenza del commercio, turismo e servizi, cioè del terziario di mercato. E risiede nel cuore e nelle gambe di chi, del contatto con le persone e dell’esperienza relazionale, ha fatto il proprio modo di essere. L’intelligenza di incrociare i bisogni dei consumatori e la sensibilità per rispondere alle domande che via via da questi deriveranno, in termini di modifica del sistema”. In questo senso, un esempio concreto può venire dal commercio elettronico: "Sarà unodegli ambiti di sviluppo più consistenti nel prossimo futuro, sarà il commercio elettronico. Ci sono due strade: la prima è dire: è una cosa distante da me. La seconda, trasformo il mio punto vendita di prossimità in un luogo da cui darti le garanzie per i tuoi acquisti in rete”.
Ma anche le amministrazioni locali devono contribuire. La richiesta degli imprenditori del terziario è chiara: “Non ripetano l’errore che sta commettendo lo Stato centrale - nota Salvadori -. Capiamo le loro difficoltà finanziarie, ma anche loro possono dimagrire, come hanno fatto le aziende. Non significa mandare a casa le persone, ma cancellare gli sprechi. Ne cito uno: è impensabile non venire incontro alle situazioni di indigenza, ma, al tempo stesso, elargire soldi alle associazioni perché portano voti”.