Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'uomo è stato agganciato in viale Montegrappa e fatto salire in auto

FINGE DI ESSERE UN COLLEGA DEL FIGLIO, ANZIANO RAGGIRATO

Truffatore riesce a spillare ad un 70enne mille euro, indaga la polizia


TREVISO - (NC) Ha avvicinato un 70enne lungo viale Montegrappa, ha finto di essere un collega del figlio e con questo stratagemma è riuscito a far salire in auto l'anziano e ad accompagnarlo fino alla sua banca, per fargli prelevare 1000 euro in contanti. Ad agire un truffatore senza scrupoli a cui ora la polizia sta dando la caccia, anche in base alle testimonianze e alla descrizione fornita dall'anziano che è stato convinto dalla figlia a sporgere denuncia in Questura. L'anziano è stato raggirato con il più classico dei metodi: lo sconosciuto ha raccontato al 70enne di essere un collega del figlio e di averlo raggiunto proprio su sua richiesta, per farsi consegnare del denaro. Il pensionato è caduto nella trappola: ha prelevato i soldi e glieli ha consegnati. Il truffatore però, particolarmente avido, non si è accontentato e ha continuato a tenere compagnia al 70enne. I due infatti hanno pure bevuto un caffè insieme. Era questo un pretesto per proporre al 70enne la vendita di alcune giacche per un valore di circa 1000 euro. L'anziano ha accettato, ma non potendo prelevare più di 500 euro, è dovuto entrare in banca per chiedere la somma. All'uscita dell'istituto di credito il 70enne non ha però più trovato il malvivente che probabilmente ha preferito dileguarsi.