Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aeroporto paralizzato dalle 9.02, presunto ordigno su un volo in arrivo da Londra

"C'╚ UNA BOMBA": DOPPIO ALLARME AL TRIBUNALE E AL "CANOVA"

Telefonata minatoria poco dopo le 9, Palazzo di Giustizia evacuato


TREVISO - (NC) La "solita" chiamata minatoria giunta al centralino del tribunale, l'evacuazione con dipendenti, avvocati, cancellieri e magistrati costretti ad attendere per oltre un'ora all'esterno, in attesa dei controlli svolti da carabinieri e polizia all'interno del palazzo di giustizia. Un film già visto quello di questo ennesimo allarme bomba, scattato poco dopo le 8.45 di stamani in via Verdi. Si tratta dell'ottavo episodio in questo 2014. A contattare il centralino del tribunale è stata un anonimo con voce maschile ed inflessione araba che ha annunciato: "Colpiremo il tribunale di Treviso". Subito è scattata la procedura di evacuazione dell'edificio e la bonifica. A inizio dicembre, proprio per ovviare al ripetersi di questi allarmi era stato installato all'ingresso del palazzo di giustizia un metal detector. Doveva essere una sorta di deterrente per i “bombaroli” ma così non è stato. Solo poco dopo le 11, a bonifica terminata, i processi sono potuti riprendere regolarmente. Sull'episodio indaga ora la Digos della polizia. Durante il controllo è stata ritrovata nei pressi del bar del tribunale una borsa sospetta che si è rivelata essere di proprietà di una delle dipendenti. Qualche minuto dopo la telefonata minatoria giunta in via Verdi ne è arrivata una seconda, alle 9.02: riguardava questa volta l'aeroporto Canova. "C'è una bomba sul volo in arrivo da Londra". Queste le poche parole pronunciate da una donna, con accento straniero ed "r" moscia, al telefono di una radio locale che ha subito comunicato quanto avvenuto all'ufficio informazioni di Aertre. L'aeromobile Ryanair, atterrato alle 9.45, è stato spostato in una pista isolata dello scalo trevigiano e perquisito da artificieri ed unità cinofile. In supporto sono intervenuti gli agenti della polizia aeroportuale, i carabinieri, i vigili del fuoco del distaccamento del "Canova", la Guardia di Finanza e la polizia locale. Lo scalo, a causa di questo allarme bomba, è rimasto paralizzato per circa due ore con i passeggeri accompagnati all'esterno dell'aerostazione: poco dopo le 11.15 la situazione è tornata alla normalità. I voli in partenza ed in arrivo non hanno tuttavia subito ritardi e non si sono verificati ne' dirottamenti, ne' cancellazioni. Per il “Canova” si tratta del quarto allarme bomba nel corso di quest'anno: i precedenti risalgono al 22 aprile, al 29 settembre e al 14 ottobre.