Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gazzola: "Meglio 20 euro in pił a qualcuno, ma salvaguardare le fasce deboli"

TASI, IL COMUNE VUOL CONFERMARE LE DETRAZIONI ANCHE PER IL 2015

Ca' Sugana al lavoro dopo lo stop agli aumenti deciso dal governo


TREVISO - Anche il prossimo anno, molti cittadini trevigiani potranno beneficiare della detrazione sulla Tasi per la prima casa. Un emendamento alla legge di Stabilità, presentato da governo e in discussione al Senato in queste ore, infatti, prorogherà anche per il 2015 il regime della “tassa sui servizi indivisibili” già in vigore. E, in base a questa normativa, come ha sottolineato l'assessore al Bilancio, Alessandra Gazzola, il Comune sarebbe intenzionato a confermare le agevolazioni. Anche se, probabilmente, non verrà mantenuta la franchigia indistinta di fino a 200 euro, che quest'anno, ha di fatto esentato dal versamento tutti i proprietari di abitazioni fino a 790 euro di rendita catastale. Ora gli uffici comunali dovranno rivedere le simulazioni di bilancio, secondo le nuove disposizioni: “Quel che conta è che potremo mantenere le facilitazioni per le fasce più deboli – spiega Gazzola -. Con la nuova norma ci sono margini per ragionare sulle detrazioni, in base al principio di equità contributiva che ci ispira: riteniamo sia meglio far pagare 20 euro in più di Tasi a qualcuno, anziché essere costretti ad agire sull'addizionale Irpef”.
La questione è legata al rinvio della cosiddetta “local tax”, l'imposta unica che dovrebbe riunire Imu e Tasi, annunciata dal premio, ma che pare destinata a slittare al 2016. La legge di Stabilità lasciava alle singole amministrazioni discrezionalità di aumentare l'aliquota massima della Tasi dall'attuale 3,3 per mille fino al 6 per mille. Nel timore di una stangata generalizzata, tuttavia, l'esecutivo stesso ha deciso di correre ai ripari inserendo nel testo di legge una modifica per congelare i rincari.