Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il consigliere comunale ammette: "Il momento è molto duro per tutti"

"UN FONDO PER CHI VUOLE RINUNCIARE A PARTE DELLO STIPENDIO"

Michela Nieri (Pd) sulla proposta di tagli di Maristella Caldato


TREVISO - “Venga istituito un fondo comunale ad hoc che raccolga i contributi volontari degli amministratori che vogliono liberamente rinunciare a parte del proprio compenso” lo ha detto Michela Nieri, consigliere comunale del PD di Treviso, avanzando così una proposta alternativa all’ordine del giorno della collega Caldato relativo alla riduzione del 20% dei compensi degli amministratori. “L’ordine del giorno della Caldato ha aperto la possibilità a un confronto costruttivo sulla questione dei compensi e sul ruolo che possono rappresentare anche personalmente gli amministratori all’interno della situazione economica del Comune – ha spiegato la consigliere Nieri -.
Il momento è molto duro per tutti, cittadini ed enti locali, è anche vero che gli stipendi degli amministratori di Treviso non sono assolutamente alti rispetto ad altre realtà e all’impegno profuso. Non si può obbligare nessuno a versare parte del proprio reddito per solidarietà. Si può invece invitare a fare uno sforzo e a destinare, ognuno in base ai propri guadagni e alle proprie necessità, parte delle entrate a un fondo ad hoc, magari da destinare alle persone in difficoltà”. “Ogni persona ha situazioni e necessità economiche diverse. La solidarietà è un concetto e un sentimento personale che può e deve essere esercitato liberamente.
Per questo - ha sottolineato la Nieri - penso sarebbe giusto istituire un fondo ad hoc, ove ogni componente della giunta e del Consiglio possa versare quanto ritenga opportuno”. “Caldato ha presentato un ordine del giorno in base alla sua visione, non ritengo che lo stesso sia sbagliato di principio, ma penso che ci si possa confrontare anche su altri punti di vista – ha aggiunto la Nieri -. Penso che Manildo comunque abbia già tagliato, come promesso, parte delle spese nominando un assessore in meno rispetto alle precedenti amministrazioni. Ritengo – ha concluso la Nieri - che quelle della lega siano, come al solito, strumentalizzazioni politiche che lasciano il tempo che trovano”.