Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'episodio al "Mesdames" in Questura ha preso a testate una poliziotta

FURTO ALLA FESTA DI NATALE IN FONDERIA, 30ENNE ARRESTATO

Ivoriano ruba la borsa ad una cliente del locale, lei chiama il 113


TREVISO - Tensione nella notte in zona Fonderia ed in particolare all'interno del locale "Mesdames" dove era in corso una festa di Natale. Un 31enne ivoriano, residente a Conegliano, è stato arrestato dalla polizia per furto aggravato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e rifiuto di presentare le proprie generalità. L'uomo ha derubato una cliente del locale, una trevigiana di 30 anni, della propria borsetta che sarà in seguito ritrovata, vuota, nei bagni. Il malvivente è riuscito a dileguarsi con un bottino di 70 euro ed il suo telefono cellulare ed è poi tornato all'interno del "Mesdames", pensando di poter restare impunito. A comporre il 113, verso le 3.45, è stata la 30enne che aveva notato i movimenti sospetti dell'africano. L'uomo, alla vista degli agenti della polizia, ha tentato di disfarsi di alcuni documenti della donna che teneva in tasca, gettandoli attraverso una grata ma è stato subito scoperto. Cellulare e denaro non saranno invece più ritrovati. Alcuni dei presenti, quasi tutti alticci, hanno tentato anche di prendere le difese del ladro e di indurre la polizia a lasciar andare il ladro: per questo motivo sul posto è stato necessario l'intervento di una seconda pattuglia delle volanti. Il 30enne, portato in Questura, si è rifiutato di presentare i documenti ed ha aggredito una poliziotta con una testata e ferito un altro agente ad una mano: entrambi saranno refertati con 5 giorni di prognosi. L'ivoriano, senza precedenti penali alle spalle, si trova attualmente agli arresti domiciliari; accertamenti saranno eseguiti dall'ufficio immigrazione per quanto riguarda il permesso di soggiorno.