Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, residente nota i malviventi, li insegue a piedi e chiama il 113

LADRI SI TUFFANO NELLO STORGA PER SFUGGIRE ALL'ARRESTO

Furti in via Massari, "topi d'appartamento" braccati dalla polizia


TREVISO - (NC) Ai soliti “topi d'appartamento” è andato particolarmente male l'ultimo tentativo di assaltare alcune abitazioni alla periferia della città, in particolare a Santa Maria del Rovere: per sfuggire ai residenti che li avevano scoperti sono stati costretti a gettarsi nelle acque dello Storga. L'episodio si è verificato nel tardo pomeriggio di martedi. A finire nel minino dei ladri erano state alcune abitazioni in via Massari che sono state visitate e “ripulite” di denaro e gioielli. Dopo una raffica di colpi “puliti”, senza lasciare traccia, i malviventi hanno dovuto fare i conti con un residente che ha sorpreso gli intrusi mentre si trovavano nel cortile di una palazzina, ha subito contattato la polizia e si è messo al loro inseguimento. I ladri, sorpresi dalla rabbiosa reazione dell'uomo e preoccupati dal sopraggiungere di una volante, hanno dovuto scegliere di gettarsi in acqua e fuggire attraverso il fiume Storga. Un “bagno fuori stagione” che ha garantito loro probabilmente un raffreddore ma anche l'impunità: i poliziotti, perlustrando la zona, non hanno più trovato nessuna traccia dei malviventi.