Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Alla fine di Mussolente-Vedelago (serie D) ha colpito il direttore di gara

PUGNI ALL'ARBITRO: DASPO PER QUATTRO ANNI AD UN CALCIATORE

Pietro Montino, 24 anni, è già stato squalificato dalla Figc fino al 2018


VEDELAGO - Al termine della partita di calcio a cinque, Mussolente-Futsal Vedelago, gara valida per il campionato di serie D, girone G, e disputata a Ca' Rainati di San Zenone lo scorso 12 dicembre, aveva colpito con un violento pugno all'addome l'arbitro che lo aveva ammonito. Il match si concluse sul punteggio di 1-1: il pareggio allo scadere del Mussolente scatenò l'ira furibonda dei giocatori vedelaghesi. A rendersi protagonista dell'aggressione fisica al direttore di gara era stato un 24enne di Castelfranco, Pietro Montino. Il giovane, già squalificato dalla Figc per tre anni e mezzo (fino al 30 giugno 2018), è finito anche nel mirino della Questura di Treviso. La polizia ha disposto per il calciatore un daspo della durata di 4 anni. In base al provvedimento, firmato dal Questore, il 24enne non potrà assistere come spettatore a nessuna gara di calcio e calcio a cinque, di tutte le categorie, e non potrà accedere presso le strutture in cui vengono disputati gli incontri della sua ex squadra, nelle due ore precedenti e nelle due ore seguenti alle partite. Inoltre il giovane non potrà neppure partecipare ad eventuali trasferte all'estero del futsal Vedelago. Dopo l'aggressione l'arbitro, un 24enne trevigiano, fu costretto a recarsi presso il pronto soccorso per insufficienza respiratoria e forti conati di vomito: per lui furono cinque i giorni di prognosi. Il direttore di gara ha inoltre chiesto ufficialmente alla federazione di poter sporgere denuncia nei confronti del calciatore. Ai nostri microfoni il dirigente della divisione anticrimine della Questura di Treviso, Luca Migliorini.Il dirigente della Digos, Gianfabrizio Moschini, e Luca Migliorini, dirigente settore Anticrimine della polizia