Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono non più di trenta le imprese specializzate nel settore

DAGLI URAGANI DEI CARAIBI AL GOLFO DEL BENGALA, I SENSORI NESA IN TUTTO IL MONDO

L'azienda di Vidor progetta sistemi di monitoraggio ambientale


VIDOR - E' una delle trenta aziende al mondo specializzate nella progettazione e realizzazione di sistemi di monitoraggio ambientale: apparecchiature in grado di raccogliere e registrare dati sulle condizioni meteorologiche, ma anche per la controllare fenomeni naturali o per gestire strutture come grandi dighe. Fondata nel 2004, Nesa è una piccola impresa al alto contenuto tecnologico: conta 15 dipendenti, età media 35 anni, e due sedi: quella principale a Vidor, più un'latra a Varese. Ha realizzato, ad esempio, una rete di rilevamento degli uragani operativa in 15 paesi del Caraibi sensori, posizionati anche nelle foreste tropicali, che hanno svolto un lavoro fondamentale quando l'area è stata colpita dall'uragano Sandy nel 2012. Un altro dispositivo firmato Nesa è stato collocato a quattromila metri di profondita nell'Oceano Indiano, nel Golfo del Bengala, per prevenire la formazione di tsunami. O ancora stazioni di rilevamento sul monte Ruwenzori in Africa o per controllare l'inquinamento intorno all'Altare della Patria a Roma, progetti in Albania, Armenia, Pakistan. L'azienda trevigiana è presente con i suoi prodotti in una sessantina di paesi in tutto il pianeta: "Il prossimo fronte - spiega uno dei titolari - sarà in Russia".