Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carbonera, l'episodio all'alba nei pressi dell'osteria "Sec'eri" dove il ragazzo lavora

GIALLO A PEZZAN, CUOCO 24ENNE NEL MIRINO DI UN PIROMANE

Ignoto tenta di incendiare la sua auto, l'edicolante lo mette in fuga


CARBONERA - Misterioso episodio all'alba di oggi a Pezzan di Carbonera, in via Cal di Breda, a pochi passi dall'osteria "Sec'eri". Nel mirino di un ignoto piromane è finita l'auto di un cuoco e barista, un 24enne di Silea che lavora da pochi mesi presso il locale: un malvivente, dopo aver rotto uno dei finestrini posteriori, ha gettato all'interno dell'abitacolo alcuni accendifuoco accesi ed è poi fuggito. Il titolare dell'edicola che si trovava poco distante, Paolo Campagnolo, è subito intervenuto e con una scopa ha gettato all'esterno della vettura gli accendifuoco, evitando così che l'incendio si propagasse a tutta l'auto. Subito è stato lanciato l'allarme ai vigili del fuoco e ai carabinieri che ora indagano sulla vicenda. Il barista ha riferito agli investigatori di non aver ricevuto minacce o di aver avuto problemi di nessun tipo sia dal punto di vista professionale che nella propria vita privata. E' questa una versione che però non convince del tutto i carabinieri che nei prossimi giorni interrogheranno nuovamente il 24enne e svolgeranno ulteriori accertamenti.