Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO E FOTO Bocche chiuse con lo skotch per rivendicare la libertà di pensiero

"JE SUIS CHARLIE": IN CENTINAIA AL FLASHMOB IN PIAZZA DEL SIGNORI

Cartelli, striscioni e le immagini delle prime pagine di Charlie Hebdo


TREVISO - Erano in centinaia questo pomeriggio in piazza dei Signori a Treviso a partecipare al flashmob per commemorare le vittime della strage di Parigi. Cartelli, striscioni, immagini con le prime pagine della rivista "Charlie Hebdo" e bocche dei partecipanti al sit-in, molti giovanissimi, rigorosamente chiuse con del nastro adesivo, per rivendicare la libertà di pensiero e parola: questi i temi dell'iniziativa che era stata preceduta in mattinata da un'analoga manifestazione che si è svolta a Montebelluna. Nella notte intanto blitz da parte degli attivisti di Forza Nuova che a Mogliano presso l'associazione culturale islamica “Amici della pace” hanno esposto alcuni striscioni con su scritto: “Abbiamo vinto a Lepanto, vinceremo ancora, fuori l'Islam dall'Italia”. In piazza dei Signori abbiamo raccolto alcune voci dei partecipanti al sit in. Tra loro anche don Bruno Baratto, direttore della Migrantes di Treviso. Numerose le personalità politiche e gli esponenti dell'amministrazione comunale di Treviso tra cui l'assessore all'istruzione, Annta Caterina Cabino che è intervenuta sulle scritte comparse all'esterno della sua abitazione contro il suo appoggio alle unioni omosessuali.