Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La nostra rubrica dedicata al mondo golfistico curata da Paolo Pilla

PILLOLE DI GOLF/73: LEGGENDE NEI BUNKER

Attorno agli ostacoli le favole fioriscono in misura maggiore


TREVISO - Continua il nostro consueto appuntamento con le pillole di golf assieme al giornalista ed esperto Paolo Pilla al quale continuiamo a sottoporre alcune leggende metropolitane che riguardano - questa settimana - situazioni vissute nei pressi del bunker nei campi da golf.
Attorno agli ostacoli, infatti, le favole fioriscono in misura maggiore. Già di suo, il bunker è visto con sospetto riverenziale per la criticità che talvolta presenta al giocatore all’atto di venirne fuori. Il colpo è pur sempre di esecuzione particolare; la sabbia può essere di diversa consistenza, non si può provare, per non parlare poi della palla che va a conficcarsi sotto sponda. Tutto ciò, condito dal desiderio di non sbagliare, porta a un eccesso di riverenza (piuttosto che meno, è meglio prenderla un po’ maggiore la dose di medicina). Ed eccone alcune.  Secondo la prima "leggenda" Non si può entrare in un ostacolo portandosi appresso la sacca. Nasce dalla regola che non permette di provare gli ostacoli sia d’acqua sia di sabbia, che non si possano toccare gli impedimenti sciolti. In realtà, poiché il giocatore entra nel bunker magari con la sacca in spalla, è logico e lecito che l’appoggi sul fondo. Qualcuno potrebbe pensare che nell’appoggiarla senta la consistenza della sabbia. No, a buon senso dovrebbe trascinarla sulla sabbia per ottenere quello scopo, ma allora la cosa si capirebbe, e ne scaturirebbe la contestazione. Dal semplice appoggio, non è possibile ricavare maggiore conoscenza di quanto si possa dedurne dal camminarci, sul bunker.
Il giocatore che entra con un bastone in bunker, non lo può cambiare. Anche questo nasce dal timore di non sbagliare, visto che al giocatore che colpisce la palla dal bunker, è imposta qualche prescrizione in più, come il non poter toccare la sabbia con le mani o con il bastone. In realtà, anche se avesse già preso il suo stance piazzando saldamente i piedi sulla sabbia, ha la facoltà di uscire a impugnarsi un altro bastone che gli sia più acconcio, e tornar a prendersi uno stance anche diverso. A sistemare la superficie, provvederà dopo aver fatto il colpo. Poiché sull’argomento c’erano state delle contestazioni, la Federazione ha di recente pubblicato una “decisione”, allo scopo di mettere chiarezza sull’argomento. .
Non si può rastrellare dopo avere giocato dal bunker, se si deve ancora giocare dal bunker. Effettivamente, un tempo, poteva essere rappresentato così. Da qualche anno, per velocizzare il gioco, è stata introdotta la norma che consente al giocatore di livellare la sabbia prima di eseguire il colpo. L’attenzione va posta sul non intervenire nella zona specifica che riguarda il colpo da fare, compreso il posto del colpo precedente, se la palla era rimasta o tornata in bunker. La norma, come dicevo, è stata introdotta per rendere più spedito il gioco, soprattutto in presenza di grandi bunker, come ci sono a Cà della Nave (vedi foto), in cui talvolta si devono percorrere lunghi tratti per arrivare alla palla, e poi ripercorrerli in senso inverso. Nel fare il tratto per raggiungere la palla, il giocatore può rastrellare le impronte che lascia camminando. Questo dimostra la tanta importanza data a cercar di evitare perditempi durante il gioco.
La zolla, finita in bunker a seguito di un colpo del compagno, non può essere rimossa perché si tratta di un impedimento sciolto. La zolla, per sua definizione, è Impedimento sciolto, e come tale non potrebbe essere allontanata dal bunker. Dobbiamo tuttavia ricordare che la zolla è arrivata nel bunker dopo la palla del giocatore. Questi ha il diritto di avere il lie guadagnato dalla palla con il suo colpo, e tale fatto ha prevalenza sull’altro. Poiché la zolla era giunta nel bunker quando la pallina era già presente, e ora crea disturbo, il giocatore ha diritto di liberarsene.
 
“Il progresso è impossibile senza cambiamento e chi non può cambiare idea non può cambiare nulla”. George Bernard Shaw

Galleria fotograficaGalleria fotografica

 

Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
03/12/2014 - Pillole di golf/72: ancora leggende metropolitane
26/11/2014 - Pillole di golf/71: altre leggende metropolitane
19/11/2014 - Pillole di golf/70: Leggende metropolitane
12/11/2014 - Pillole di golf/69: i vantaggi
05/11/2014 - Pillole di golf/68: il gioco a squadre
29/10/2014 - Pillole di golf/67: le forme di gioco
22/10/2014 - Pillole di golf/66: palla ingiocabile
15/10/2014 - Pillole di golf/65: le ostruzioni
03/09/2014 - Pillole di golf/64: impedimenti sciolti
20/08/2014 - Pillole di golf/63: palla fuori limite
16/07/2014 - Pillole di golf/62: palla persa
02/07/2014 - Pillole di golf/61: palla in movimento
18/06/2014 - Pillole di golf/60: palla mossa
11/06/2014 - Pillole di golf/59: piazzare la palla
04/06/2014 - Pillole di golf/58: droppare